Posta di distribuzione: metodi per distribuire il caffè in un cestino

Ho riletto i commenti sotto le mie ultime recensioni sul macinacaffè e mi sono reso conto di un fatto: scrivo sempre sull'importanza della manomissione, ma non mi concentro sul processo di distribuzione del caffè nel cestello, supponendo che questo sia un passaggio ovvio. E varrebbe la pena evidenziarlo separatamente. Che è quello che sto facendo.

Spesso l'acquisto di una caffettiera semiprofessionale (Gaggia Classic, Lelit, Ascaso - tutto qui) avviene dopo un uso prolungato di una tipica macchina da caffè espresso domestica con cestelli a doppio fondo (o valvole crema come Gaggia Viva) e lunga uso a lungo termine di un macinacaffè entry-level. D'accordo, molto meno spesso il classico condizionale viene acquistato come prima caffettiera o passato ad esso da una macchina da caffè automatica.

Penso che sia molto facile in questo scenario cadere nella trappola dove si presta la massima attenzione alla finezza della macinatura e alla forza di pressione sul tempera ... E dimenticano la distribuzione del caffè macinato nel cestello e la qualità della macinatura. Un utente tipico può essere inteso:



  • Era già stato tormentato a lungo con un corno casalingo e un macinacaffè casalingo nel tentativo di riempire il cestello in modo che in 25 secondi scorressero almeno 40 grammi. Pertanto, dopo essersi impadronito di attrezzature più avanzate, continua ad agire per inerzia:
    • Il molo è il minimo
    • Dosi - al massimo riempiamo il cesto fino all'orlo
    • Premiamo sulla tempera con tutto il corpo
  • Nella maggior parte dei video di formazione sull'espresso, viene prestata poca attenzione alla distribuzione (distribuzione) del caffè in un cono. Questo è comprensibile: nel telaio è presente un costoso latte professionale, che non si accartoccia e non versa il caffè macinato nel supporto in una diapositiva ordinata con un minimo di distorsioni. In questo caso, infatti, basta limitarsi a un breve ma ben affilato colpo di costola - palmo, non tempera! - secondo il titolare, in modo da livellare la massa macinata, per poi sigillarla con un'unica e non meno affilata pressione sul pressino.

Quindi si scopre che nessuno presta attenzione alla distribuzione, il palco è troppo invisibile dall'esterno. Ed è importante, soprattutto in condizioni di attrezzatura domestica imperfetta.

Fatto numero 1. Il pressino sigilla solo la pastiglia di caffè, non rimuove grumi e non leviga il caffè.

Se, dopo la macinatura, si forma un mucchio storto di caffè macinato con grumi nel cestello del filtro, quindi infilandovi un pressino - non importa quanto metallico e pesante possa essere - e applicando uno sforzo di almeno 40 kg, non otterrete una compressa uniforme. Visivamente: sì, la superficie della tavoletta del caffè sarà piatta, orizzontale, ma:

  • In quel settore del cerchio, dove c'era meno caffè, anche la sua densità dopo il rinvenimento sarà di conseguenza inferiore. Se versata, l'acqua scorrerà attraverso questo segmento, peggiorando notevolmente il caffè in altre parti della tavoletta:

  • Non ci saranno grumi visivamente, quelli che giacciono sulla superficie possono anche essere livellati. Ma alla profondità della tavoletta di caffè colorata, al loro posto si formano fuochi con una densità maggiore o minore (nella foto sotto - a sinistra) e ci sforziamo per il flusso più uniforme (a destra):

I grumi nella macinatura impediscono all'acqua di fluire uniformemente attraverso la tavoletta del caffè

È come con i difetti nelle lastre per pavimentazione. Hai notato come piatto nei primi giorni dopo la ristrutturazione il parco giochi inizia a camminare dopo un mese o due?

Il terreno sotto le piastrelle si è incurvato in modo non uniforme, così come una pillola di caffè mal distribuita.

È lo stesso principio dell'espresso. Sebbene la superficie fosse visivamente ancora prima della posa, da qualche parte è stata posata su un terreno denso e da qualche parte su una fossa ricoperta di sabbia. Ha iniziato a piovere - e l'acqua ha cominciato a passare rapidamente attraverso la sabbia smossa, lavandola via, ma evitando il terreno duro. In realtà, quasi lo stesso processo avviene durante la fuoriuscita nel portafiltro.

C'è un modo semplice per controllare la densità della compressa dopo il fatto: premere il dito con approssimativamente la stessa forza su diverse parti del caffè usato nel supporto. Con una distribuzione francamente storta, anche una compressa visivamente uniforme non si risciacqua allo stesso modo:

Difetto di distribuzione (distribuzione) del caffè durante la preparazione dell'espresso su una macchina da caffè a rotore

Il modo per controllare il tablet per i difetti di livellamento: a sinistra - cattivo, a destra - buono. A proposito, c'è un'idea per i nostri amici cinesi di Aliexpress. Puoi pensare a uno speciale dispositivo di controllo, una specie di treppiede con 3-4 gambe contemporaneamente, che creerebbe la stessa forza su diverse parti della tavoletta del caffè.

In altre parole, il nostro obiettivo è creare uno strato uniforme di caffè macinato nel cestello prima di utilizzare la tempera. , e con la tempera, lo condenseremo solo fino al punto in cui crea la resistenza necessaria. Idrodinamica pura.

Divorzio di Dmitry Yurchenko

Fatto numero 2. A volte, dalla regola d'oro, il budget massimo è per un macinacaffè e il minimo per una caffettiera è un'eccezione.

Questo voglio dire che a volte basta migliorare la capacità di distribuire il caffè per migliorare il risultato, e non correre prima di tutto per un macinacaffè nuovo, bestemmiando sul vecchio.

Un esempio lampante del recente - Rommelsbacher EKM 500 ... Come ho scritto nella recensione, è adatto, con qualche riserva, a cestini a fondo unico di grande diametro. L'avvertenza principale è il piccolo numero generale di gradi di macinazione che possono essere eliminati per più di 20 secondi. Ma il trucco è che senza una distribuzione competente di questi gradi, letteralmente 1-2, e con una distribuzione competente - già 3-4. Inoltre, gioca con la grammatica - e già 4-5 sono a nostra disposizione. E se prendiamo anche una varietà di successo, come alcuni Brazil Santos appena tostati, che di per sé è più denso, generalmente andrà bene.

Ciò non toglie che, idealmente, per il condizionale Gaggia Classic, è necessario acquistare latte più avanzato. Ma tutta la nostra vita riguarda i compromessi e, nelle condizioni dei compromessi, puoi anche preparare l'espresso sull'EKM500 in tandem con il Classic. come al bar .

Diverse modalità di distribuzione (distribuzione) del caffè nel cestello

L'introduzione è stata ritardata perché volevo descrivere la fisica del processo usando le mie dita ed esempi illustrativi. Ora veniamo al nocciolo: una panoramica dei metodi più diffusi per distribuire il caffè in un cestello per caffè espresso. Nessuno di loro dovrebbe essere considerato come l'istruzione diretta e l'unica corretta. Basta provarle tutte, guardare alcune tecniche tipiche, combinarle tra loro e... inventare il proprio metodo più adatto al vostro macinacaffè (si accartoccia/non si accartoccia, in primis), alla vostra caffettiera , il tuo cesto (differiscono non solo per il diametro, anche il profilo delle pareti incide), ma per le tue mani alla fine.

Condividi la tua esperienza nei commenti! Come livelli il tuo caffè espresso? Quali dispositivi e tecniche utilizzi?

# 1. Allineamento del dito o della lama

Non si tratta di usare una tavoletta di caffè con il dito, ma di come tagliare il caffè macinato in eccesso a filo del livello del cestello, come i bavaresi tagliavano la schiuma della birra.

1.1. Dovrai macinare il caffè in un cestino con un brodo, con uno scivolo. Se hai un buon macinacaffè, non fa grumi, quindi otterrai una massa completamente omogenea e soffice. Quindi tocca al piccolo - delicatamente con un dito dritto, il dorso di un coltello, una lama, una carta da gioco o da banco, spazzolare via il caffè in eccesso a filo con il bordo superiore del cestello:

Allineamento

1.2. Una variante dello stesso metodo con un minor consumo di caffè consiste nel fare una piccola diapositiva, e con movimenti simili lo guidiamo su una tavoletta di caffè per riempire tutti i vuoti:

Livellamento, livellamento della macinatura nel cestello dell'espresso

Svantaggi:

  • aumento del consumo di pregiato caffè appena macinato (una gran parte andrà semplicemente al lavandino/urna/ knockbox );
  • il metodo è impegnativo per il macinacaffè, in modo che non si formi, poiché questo metodo non combatte in alcun modo con i grumi;
  • non universale, non adatto per ogni cesto, non per ogni chicco, perché in questo metodo siamo costretti a ricevere sempre un cesto pieno di caffè macinato (non se ne può fare di meno).

Ma con l'ultimo inconveniente, un livellatore fatto in casa, realizzato a somiglianza del Razor Tool di Breville / Bork, può aiutare (numereremo questo metodo come 1.3 ):

Strumento rasoio di Breville, Sage, Bork

# 2. Tocco verticale

Non proprio un modo completo, piuttosto un elemento del gioco. Se colpisci delicatamente il bordo del piano di lavoro con il supporto dall'alto, la massa di caffè si addensa e si deposita un po'. E se ci fossero sacche d'aria, vuoti, scompariranno.

Allineamento del rubinetto verticale

A seconda della grana, della macinatura, del grammo desiderato, questo elemento può essere utilizzato in combinazione con altre opzioni. O all'inizio (se si necessita di un volume grande per il grammo desiderato, sopra i bordi del cestello), o alla fine, prima della manomissione stessa.

La cosa principale qui è non esagerare e non creare l'effetto di un terremoto, quando appaiono delle crepe in una tavoletta di caffè già formata da un colpo troppo forte.

No. 3. Filettatura orizzontale sui lati

Il metodo più semplice e allo stesso tempo il più difficile, applicabile se non ci sono grumi nella macinatura. Picchiettando delicatamente un morbido palmo sul supporto da più lati e contemporaneamente facendo dei movimenti per assecondare l'urto del portafiltro stesso, si può distribuire dolcemente il caffè nel cestello. Inoltre, puoi aiutarti inclinando.

Livellamento (distribuzione) del caffè nel contenitore

La cosa principale qui è l'allenamento, perché all'inizio tutto il tuo caffè si sposterà verso l'impatto o viceversa. È necessario, come un cuoco che gira le uova con un movimento di una padella senza spatola, sentire letteralmente tutta la fisica. Esercitati con un caffè economico, così non ti dispiace. E, naturalmente, non dovresti usare una tempera metallica per i colpi, altrimenti otterremo di nuovo l'effetto di un terremoto, come nel paragrafo sopra.

Tutti i metodi di cui sopra richiedono una macinazione iniziale di alta qualità, senza grumi. Pertanto, di seguito sono riportate un paio di opzioni che aiutano non solo a distribuire, ma anche a eliminare i grumi.

No. 4. Un bicchiere da barista + life hack: un bicchiere per le analisi Perint

Ci sono bicchieri speciali da barista che vengono venduti per soldi , e ci sono tazze da 9 rubli per l'urina dalla farmacia. Quelli da 100 ml e di Perint sono quasi ideali per cestini con un diametro di 58 mm.

Distribuzione (distribuzione) del caffè macinato tramite tazza

In generale, con questo bicchiere, agiamo secondo il seguente algoritmo:

  • Ci mettiamo il caffè dentro
  • Chiudiamo e scuotiamo, non è necessario scuotere fortemente su e giù, è meglio fare movimenti su un piano orizzontale
  • Svitiamo, mettiamo il supporto al posto del coperchio, giriamo
  • Ancora una volta, i movimenti radiali sono stati livellati e il conto è stato rimosso.

Successivamente, a seconda del livello di caffè ricevuto, scegli uno dei primi tre metodi per completare la distribuzione.

Un bicchiere di Perint per analisi è adatto alla distribuzione del caffè

Se usi anche un bicchiere per l'analisi, non spingerlo con forza nel cestello. Altrimenti, in seguito, quando si estrae il bicchiere, sarà difficile non scuotere bruscamente il supporto e non rovinare tutto.

5. ехника Вайса (WDT, Weiss Distribution Technique) - popolare!

Sì, il metodo ha un autore e ha un nome: John Weiss. Ecco perché si chiama così, e non perché Weiss sia qualcosa tradotto dal tedesco, e non perché Weiss sia un caffè leggendario dove è stato inventato questo metodo.

L'idea di base è semplice: macinare con un ago, uno stuzzicadenti, una graffetta, un ferro da calza, alla fine, nella macinatura, in modo che tutti i grumi si rompano e si mescolino non solo sopra, ma anche ai livelli inferiori . E allo stesso tempo distribuire il caffè.

Tecnica di spalmatura e agglomerazione del caffè WDT

Allo stesso tempo, è desiderabile spostare lo stuzzicadenti nel modo più casuale possibile. È meglio non ripetere le traiettorie per non creare tubuli extra nella pillola del caffè. Sono ancora, ovviamente, minimamente formati, quindi, al termine, è desiderabile colpire con il metodo numero 2.

Per la comodità di utilizzare WDT, è necessario organizzare qualcosa come un funnel. Cioè, un tronco di cono che si adatterebbe strettamente al cesto parallelamente alle sue pareti e quindi, per così dire, lo aumenterebbe, continuando verso l'alto:

Tali imbuti vengono ora realizzati dai produttori cinesi di apparecchiature per il caffè ( vedi sotto ), ma è più facile ritagliarli da una bottiglia da mezzo litro di acqua minerale, un bicchiere di carta della giusta misura, un vasetto di yogurt. Una bottiglia di salsa Siracha, tra l'altro, si adatta perfettamente al 58° diametro. Puoi anche usare i miei contenitori preferiti per le analisi dei liquidi del metodo precedente.

A proposito, puoi anche stampare in 3D il tuo accessorio WDT modelli già pronti c'è. Ma non mi piace il fatto che il caos dei movimenti si perda, gli aghi ruotino lungo la stessa traiettoria, aumentando la probabilità di formazione del canale.

E un altro paio di modi - varianti del primissimo metodo - di seguito:

6. Stockfleth

Un altro modo personalizzato, questa volta intitolato alla caffetteria Stockfleths di Oslo. Secondo la leggenda, è stato inventato da Tim Wendulbow, che lavora lì, che è stato il vincitore del Campionato Internazionale Barista 2004.

In generale, questa è una variazione del Metodo 1.2 con movimenti circolari. Il significato è lo stesso: guidiamo la slitta lungo la superficie della tavoletta di caffè per rendere il suo bordo superiore a filo con il livello del cestello:

Stockfleth

Ortodosso Stockfles è un metodo piuttosto difficile, con movimenti scomodi del gomito e movimenti diversi per i destrimani / mancini. Ci sono molte dimostrazioni su YouTube, guarda, non vedo alcun motivo per ripetere per iscritto.

A mio parere, le istruzioni di Stockfleth non dovrebbero essere prese come dottrina. La cosa principale è capire il significato e ti inventerai i movimenti più comodi per te stesso. Inoltre, ci sono molte tecniche estremamente simili, ad esempio il metodo di Shindel, in cui vengono utilizzate le dita piegate a V, per me è molto più conveniente:

Shindel's method

bilance per misurare i grammi

N. 7. Nord Sud Est Ovest

Essenzialmente la stessa versione 1.2, ma racchiusa in un nome mnemonico. Bene, per renderlo più facile da ricordare. Eseguiamo movimenti di livellamento:

  • dall'alto in basso e indietro
  • da destra a sinistra e indietro

Schomer's distribution technique: North-South-East-West

Questo metodo è talvolta chiamato anche tecnica Shomer, dal nome del suo creatore David Shomer di Seattle. Forse il più antico dei metodi personalizzati: Schomer ha formato attivamente i baristi e ha scritto libri tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90.

Traccia bonus. Dispositivi speciali (strumenti di distribuzione)

I produttori cinesi hanno ripreso la moda e producono (e, ovviamente, vendono su Aliexpress) accessori speciali per livellare e distribuire il caffè nel cestino. Ma non c'è molta varietà:

Quanti grammi ci sono in 10 ml
  1. Misurini barista sopra menzionati. Ci sono metalli Cinese senza nome con Aliexpress , ci sono di marca, ma di plastica di Pullman .
  2. Imbuti dosatori, anelli dosatori. Tipo tale , tale o tale ... Saranno utili quando si utilizza la Tecnica Weiss (WDT), così come per tutti i metodi in cui è necessario macinare un po' più di caffè rispetto a quello contenuto nel cestello.
  3. Ma soprattutto sul mercato ci sono tale spandiconcime livellatrici che ho già citato nell'articolo a proposito di tempere ... Il principio di funzionamento è simile al Breville Razor Tool. Quello che mi confonde di loro è che livellano e distribuiscono il caffè solo nello strato superiore. Non ho sperimentato un contenitore trasparente, ma qualcosa mi dice che un distributore del genere lascerà intatti tutti i grumi, le irregolarità e i tunnel nella parte inferiore della tavoletta di caffè.

Invece di uscita

Ancora una volta ci tengo a sottolineare che le modalità di distribuzione del caffè in un cestino sopra descritte sono solo tecniche diverse che possono e devono essere combinate tra loro. Idealmente, trova la tua strada basata su di loro e condividila nei commenti.

Tutto dipende dal tuo cestello (alto/basso), e dal macinacaffè (si accartoccia/non si accartoccia, versa uniformemente/storto), dal caffè stesso e dal suo prezzo (sei disposto a donare 2-3 grammi per macinare o meno ) e anche il rapporto di infusione desiderato. Ma in generale, più economico è il macinino, maggiore è l'attenzione da prestare alla distribuzione.

Sulle caffettiere con doppio filtro di fondo (Delonghi, Vitek, Krups - in linea di massima, tutte marche famose tranne Gaggia/Saeco), la distribuzione del caffè incide poco sul risultato finale, ma di certo non sarà peggiore. Sui filtri crema come Gaggia Viva - un po' di più. Ma per qualsiasi cesto a un fondo, questo è un passaggio obbligatorio.

P.S. Infine, risponderò ad una possibile domanda-obiezione. Ma non faccio nessuna distribuzione, metto più grano nel cestino e raggiungo i miei 36 grammi in 27 secondi senza problemi! Devo fare qualcosa?.

Il fatto è che se si ottiene una bassa velocità di infusione, ciò non significa che l'infusione avvenga in modo uniforme su tutto il volume della compressa. Se stai usando un macinacaffè elettrico sotto i 300€, molto probabilmente stai riscontrando un guasto. È solo che macini la macinatura così fine e riempi così tanto il cestello che anche durante questo risciacquo l'acqua scorre molto lentamente.

Come illustrazioni, ho utilizzato le mie foto e collage, gif animate realizzate con frammenti di video dei seguenti canali: Clifton Coffee Roasters, Versalab Grinder, La Marzocco Home, Super Spro Bros, curedcoffee. E anche foto dai siti fivesenses.com.au e kopiaddict.com.


Domande frequenti

  1. Voglio condividere un po' della mia nuova esperienza.
    - Sui forum ci sono battaglie sulle macine piatte contro quelle coniche nei macinacaffè e che è più difficile ottenere un flusso uniforme su macine piatte. Non so delle macine o altro, ma dopo aver cambiato la EKM 500 (con macine coniche piccole) con l'Eukera Mignon Specialista (con quelle piatte), per la prima volta non riuscivo a fare il caffè senza guasti, cosa che potevo non dirlo prima - era solo che il caffè si rovesciava più velocemente o più lentamente. E dopo aver cambiato il macinacaffè sul fondo senza fondo, ha iniziato a spruzzare dritto in tutte le direzioni. Non capivo cosa fosse prima. E questo nonostante io abbia utilizzato il metodo WTD, che sembra distribuire caffè con la migliore qualità.
    - Ma questo distributore di livellamento molto cinese mi ha aiutato a far fronte a guasti costanti. Al primo utilizzo, i guasti sono scomparsi. Poi, tuttavia, quando ho iniziato a utilizzare questo livellatore senza altri metodi, sono tornati i breakout, ma non sempre. Ma la stabilità è molto migliore. E sto ancora imparando a distribuire correttamente.

    Ildar

    27 mar 20 in 17:17

    • Grazie per il tuo feedback, Ildar. La domanda non è l'argomento: non si può dire quanti giri dell'agnello di regolazione dal minimo al massimo ci sono agli Specialisti?

      Artem

      27 mar 20 in 18:07

      • Artyom, ha visto la menzione di circa 5, qui nel video c'è di più - 6/7. Apparentemente, 6 è il numero approssimativo di rivoluzioni.

        https://youtu.be/g_9AJYzlQmY?t=106

        Andrea

        28 mar 20 in 00:06

        • Grazie, Andrey. Ci sono, ovviamente, sospetti che lei intenda 180 ° per rivoluzione ... tormenterò altri proprietari

          Artem

          29 mar 20 in 13:29

      • Non posso dire esattamente sul fatturato. Ho sempre un caffè pieno, non puoi davvero girarlo qua e là. Ma in Internet ho trovato informazioni su 6 rivoluzioni.

        Ildar

        5 aprile 20 in 16:53

    • Ildar, buon pomeriggio!
      Dimmi, hai una nuova caffettiera Gaggia Classic?
      Se sì, che diametro di livellatore hai acquistato?
      Ho ordinato un giocattolo da 58,5 mm per me stesso su Ali, poiché il temperamento è 58, 35 mm. un po' di allentamento.
      Ma sto ancora seduto a pensare, non funzionerà

      John

      5 aprile 20 in 16:05

      • Ho un cesto IMS (come ho scoperto di recente, forse è per questo che ho problemi con la distribuzione - è troppo impegnativo. Un giorno di questi proverò con il mio cesto), ma il suo diametro interno è lo stesso di quello il mio cestino natale - 59mm. Ho un livellatore di Alishka 58.35 e sembra essere normale, anche se pende un po' nel cestino. Nulla rimane ai bordi del cestello, ma a volte rimane un po' sul livellatore stesso ai lati. Quindi tempro con 58,5 tempera, quindi si adatta perfettamente. Quindi il livellatore 58.5 penso andrà bene.

        Per chi sta ancora pensando di ordinare un livellatore: è difficile trovare su Ali 58,5 e la scelta è inferiore a 58,35. Ma prendi coraggiosamente 58,35: svolge perfettamente la sua funzione. Il livellatore non è così critico da essere leggermente più piccolo: durante la torsione penzola leggermente e per questo passa ancora su tutte le superfici.

        Ildar

        5 aprile 20 in 16:52

        • Grazie rassicurato)
          Dimmi, dove hai preso il carrello IMS e quale?
          Ce ne sono molti, come IMS e VST. Ho pensato di comprare qualcosa da questi cestini, ma non ho ancora deciso.
          E se non lo rende difficile, scrivi la tua opinione rispetto al tuo cestino, quanto è grande la differenza. E c'è un guadagno nel gusto nella pratica ...
          A quanto ho capito, abbiamo lo stesso set (Gaggia Classic + Specialita), quindi è doppiamente interessante

          John

          5 aprile 20 in 20:23

          • L'ho portato all'esperto-cm. Ho preso l'articolo al momento. Sito web IMS per gaggia classic. B682TH24.5M. Per 12/18 gr.

            Non scriverò proprio nulla sul cesto, perché l'ho ricevuto quasi subito dopo aver acquistato una caffettiera, quando ancora non riuscivo proprio a fare nulla. E il mio gusto non è ancora abbastanza sviluppato per notare la differenza. Mi sono innamorato delle parole di persone intelligenti e l'ho comprato. Ma proprio l'altro giorno, su uno dei forum, mi sono imbattuto nell'opinione che i cestelli IMS e VST sono molto più esigenti in termini di distribuzione e attrezzature e quindi sono poco adatti per macchine da caffè con pompa a vibrazione a causa della forte pressione al inizio, che distrugge leggermente il tablet. Sono propenso a crederci perché è diventato molto difficile fare lo stretto perfetto quando si passa a uno specialista, molto spesso ci sono mini-guasti. Finirò questo caffè (è rimasta una porzione) e cercherò di passare al mio nativo Gajiv e confrontare. Poi lo aggiungo.

            Ma nonostante tutte queste piccole cose (che per la maggior parte a causa dei miei capricci e sono apparse) sono molto soddisfatto del set. A proposito, gaggia classic e specialista sono quasi uguali in altezza, letteralmente un paio di millimetri di differenza, il che dimostra ancora una volta quanto si incastrano.

            Ildar

            5 aprile 20 in 20:38

            • Ho letto anche che questi cestini sono esigenti in termini di macinazione, distribuzione, rincalzatura. Ma, di conseguenza, danno un gusto più ricco. Presumibilmente)
              Se non è difficile, scrivi un'opinione personale come in pratica.

              E questo particolare paniere in termini di volume è come uno nativo o meno?
              18 gr. si adatta normalmente?
              E guardo il cartellino del prezzo anche adesso, ho visto i prezzi di 3 tonnellate. per il canestro, ma a quanto pare era ancora più costoso VST.

              John

              Macinacaffè Bosch

              5 aprile 20 in 21:02

              • Le dimensioni sono quasi le stesse. La differenza principale è che IMS ha bordi quasi diritti che vanno verso il basso, mentre il nativo ha uno smusso da qualche parte nel terzo inferiore, e la qualità dell'elaborazione del foro è una differenza di un ordine di grandezza a favore di IMS, che può essere visto con il occhio nudo. Sono 19gr in esso. Ora sto cucinando: dopo la cottura, si notano le tracce della rete. Con un forte desiderio e un forte barista, forse anche 20 andranno bene.

                Ildar

                5 aprile 20 in 21:11

              • Mi sono sbizzarrito con il cestino originale. Come si è scoperto, normalmente ci stanno 17 g, contro i 18,5 g dello stesso caffè negli IMS. I guasti sono diventati un po' meno, ma non dirò che sono completamente spariti. Ma non mi è piaciuto per niente il sapore - è diventato in qualche modo molto polveroso. Ma forse questo nuovo caffè (Brasile Santos 17/18 di torrefacto) non è del tutto riuscito - anche i cestini IMS non sono riusciti a prepararlo adeguatamente. Ma era meglio dell'originale: meno di quel sapore polveroso. E questo se si considera che il mio gusto sotto caffè è poco sviluppato, non sento particolarmente tutte queste sfumature, solo acido/amaro/gustoso. In generale, mi sono sbizzarrito e sono passato di nuovo al carrello di IMS. Forse proverò di nuovo con un altro caffè, a seconda del mio umore.

                Disclaimer: sono nuovo dell'espresso, cucino solo da tre mesi e non vale la pena ascoltarlo.

                Ildar

                12 aprile 20 in 18:56

                • Ildar, grazie!
                  Bene, allora ci metteremo a sperimentare.
                  Penso di poter prendere subito un cestino da 22 grammi.
                  Anche se questo è più di un triplo espresso, potrebbe essere eccessivo.

                  John

                  12 aprile 20 in 21:57

                • Com'è la tua distribuzione? Guarda nell'ugello del macinacaffè, ho trovato un grumo di caffè lì davanti alla griglia con il mio specialista ... Quando l'ho buttato giù, è versato uniformemente. Il grumo si è formato in modo simile quando ho versato i fagioli da un contenitore bagnato nel macinino.

                  Massimo

                  8 giu 20 in 23:22

    • Ildar, la domanda è forse inaspettata: cosa non andava bene con l'EKM 500 - se non ci fossero guasti? Regolazione grossolana, non macinatura fine? (Mi interessa solo l'espresso) Qualcosa Ho dubbi globali sui vantaggi delle macine diritte. Dopo aver trascorso un anno con Nemox e aver utilizzato Nivona 130, il che non è abbastanza, ora sto considerando Rommelsbacher. Voglio una bilancia integrata, ma non desidero pagare il prezzo offerto per la Barazza 270Wi - che secondo la maggior parte delle recensioni non dura più di 2 anni.

      Andrea

      25 Feb 21 c 03:26

      capsule dolce densamente in cinque
      • Sì. Era l'ambiente approssimativo che non andava bene in primo luogo. Semplicemente non ti consente di impostare il livello di macinatura desiderato: scorre come un fiume o gocciola a malapena. Devi regolare il volume del tablet. E questo non è affatto lo stesso. In generale, non lo consiglio vivamente per l'espresso. Dopo essere passato a uno specialista, il gusto del caffè è cambiato radicalmente in meglio, nonostante sia più impegnativo per le abilità del barista. Non ripetere i miei errori. Procurati subito un buon frullatore.
        Le scale lì, tra l'altro, sono praticamente inutili. In primo luogo, non tengono conto dell'inerzia e, in secondo luogo, la loro precisione è come quella di quelli cinesi economici: salta molto. E non è realistico usare queste scale e macinare nel corno in una volta - le scale sono sotto e il corno è attaccato in alto.

        Ero tormentato dalla tua stessa scelta. Guardò anche la barrazza con la bilancia. Semmai sugli stessi forum si dice che ormai non si rompono più di tanto, questo riguardava principalmente i giochi del primo anno. Ma ora penso che le scale integrate non siano così importanti. Con la bilancia esterna, la dimensione della porzione può essere facilmente regolata con un semplice cucchiaio. Ma la macinazione diretta e un minimo di residui in Barazza 270w seducono ancora. Per il caffè monodose (e sono passato proprio a questo metodo di preparazione), questo è più importante.

        Ildar

        25 Feb 21 c 09:01

        • Ildar, grazie per la risposta!
          Da Barazza sono stato finito da questo video, da circa 5'50 https://youtu.be/_HR_zCtH7_0
          La struttura stessa è in plastica solida. Avendo visto una volta come un bicchiere con una macina in Nemox si sbriciolava in polvere, non c'è desiderio di ripetere l'esperimento, sebbene la macinatura lì sia perfetta, IMHO. Sto ancora pensando a Wilf - solo per dosare i grani e nient'altro, però, - temo che non ci saranno abbastanza gradazioni di macinatura. E il prezzo...
          Ho Lelit 61+ Gilda - 6 chili di ottone; ma sembra che un macinacaffè uscirà più costoso))

          Andrea

          25 Feb 21 c 13:23

          • Sì. Il macinino deve corrispondere. Ne scrivono su tutti i forum e anche su questo sito. Con un macinacaffè economico, non rivelerai la tua Gilda in tutto il suo splendore.

            Ildar

            25 Feb 21 c 14:00

      • Le scale sono meglio separate, con Ali per 1000 r .

        gennaio

        26 Feb 21 c 12:00

  2. Qual è il problema? Si macinò un po' di caffè in un bicchiere di plastica, lo coprì con un coperchio e lo scosse vigorosamente. Inoltre, un'eruzione cutanea nel corno e montone con tempera: non ci saranno grumi e irregolarità lì.

    Test

    8 aprile 20 in 23:51

    • Per esperienza, solo scuotere non aiuta molto contro i grumi. Inoltre, da un forte vigoroso scuotimento nel bicchiere, ne compaiono ancora di più))

      Artem

      9 aprile 20 in 12:05

  3. Buona giornata! Grazie per l'ottimo lavoro svolto nella creazione di un sito così informativo. È stato con te che ho deciso il modello della macchina da caffè, più precisamente, come hai accennato da qualche parte, la caffettiera Delonghi 685 alla carruba. E anche qui, sul tuo supergasite, ho capito cosa dovrebbe essere un macinacaffè. Ho un rommelsbacher 300. Allora a cosa mi serve? Ragazzi, il mio caffè non è costoso 800r. Kg come lì) nell'ufficio dell'ordine brasiliano. L'ho macinato nella farina e l'ho cotto in un turco. Mi piace molto il gusto. Per la sperimentazione, ho deciso di non acquistare un caffè costoso. Ma nella macchina per caffè espresso risulta essere Sourly aspro. Ho provato a cambiare la macinatura. Beh, sai per certo che Rommelsbacher ha 12 gradi. Ho provato a macinare 5, 6.7, 8. Il caffè meno acido è risultato essere macinato 5k. L'ho speronato sia duro che non duro, e Supersimetry. In generale, ho preparato 15 tazze. Per favore, per favore, spiega perché il caffè può essere così acido? Dopotutto, quando l'ho cucinato in un turco, era molto più bello. Grazie.

    Giulia

    23, 20 maggio ca 01:24

    • La cosa principale è che i metodi di cottura sono molto diversi, un turco e un espresso sono, per usare un eufemismo, non la stessa cosa. In un turco, l'acidità è sempre livellata e non c'è quasi mai.
      In generale, il Brasile non è considerato una regione acida, ma se è leggermente fritto, non c'è niente che tu possa fare al riguardo.
      La raccomandazione è di macinare più fine. Romels 300 per un cestello a due fondi può essere tranquillamente utilizzato per 3-4, provalo. Principio generale: più fine, più amaro, più grande, più acido.

      gennaio

      25, 20 maggio ca 10:27

      • Grazie per la vostra attenzione! Perché il metodo di pagamento è solo tramite un portafoglio, ma un bonifico bancario!?

        Giulia

        25, 20 maggio ca 11:05