Otto idee per migliorare la politica agricola a beneficio degli agricoltori e del pianeta


Donald Virts coltiva uno dei suoi campi nella sua fattoria nella contea di Loudoun, preparandosi a piantare una coltura di copertura. (Ricco Lipski/TEQUILA)

In poche settimane noi elettori prenderemo una decisione molto importante, e le questioni su cui basiamo tale decisione sono state oggetto di titoli per molti mesi. Particolarmente assente è stato il cibo. Non si è parlato molto di come possiamo migliorare l'agricoltura per occuparci meglio della salute dell'ambiente, del bestiame e degli esseri umani: lavoratori agricoli, agricoltori e mangiatori.

È chiaro che la politica alimentare ha un problema.

In realtà, ha molti problemi, dal modo in cui vengono assegnati i sussidi al modo in cui vengono etichettati gli alimenti. Ma ha un problema generale che rende la soluzione di qualsiasi altro problema molto più difficile.



[ 10 cose che dovremmo fare per sistemare il nostro sistema alimentare ]

Riparazione fai da te della macchina da caffè Bosch

Il problema più grande della politica alimentare è che è noiosa.

Certo, molti di noi sono interessati alle questioni che la politica alimentare dovrebbe incidere. Riduciamo erosione e gas serra! Aumentiamo la trasparenza e l'accesso al cibo! Ma inizia a discutere su come trasformare queste idee in regolamenti e voltiamo pagina prima che tu possa dire copertura della perdita di prezzo.

Dai, lo sai che lo fai. Anche io sì, e sono un giornalista pubblicitario. Ma le due parole che colpiscono la rassegnazione senza spirito nel cuore dei giornalisti ag di tutto il mondo sono farm bill.


Il presidente Obama firma il farm bill alla Michigan State University nel 2014. (Kevin Lamarque/Reuters)

La maggior parte di noi ha un interesse limitato per i dettagli traballanti della politica. Invece, la preoccupazione per le questioni importanti - proteggere l'ambiente, promuovere la salute umana, garantire l'equità per i lavoratori agricoli - si cristallizza in prescrizioni semplici e accattivanti. Etichetta OGM. Bandire il glifosato. Definisci naturale. Soda fiscale . Catturano l'immaginazione del pubblico e il pubblico, la sua immaginazione impegnata, fa pressione sui legislatori affinché si concentrino su tali questioni. Nel frattempo, le idee più complicate, tipo politica-wonk (assicurazione del raccolto neutra, solo per scegliere un esempio a caso) muoiono sulla vite.

[Un grido di battaglia per un programma di coltivazione che potrebbe cambiare tutto]

il miglior caffè per i turchi

Non fraintendermi; alcune di quelle idee semplici sono buone. Sono favorevole all'etichettatura degli OGM e alla tassazione della soda. Ma i problemi del nostro sistema alimentare sono estremamente complessi. Se fai un diagramma di Venn di idee che potrebbero migliorare il cibo e idee che potrebbero coinvolgere il pubblico, ottieni poche preziose sovrapposizioni.

C'è, tuttavia, un gruppo con molta pazienza per i dettagli della politica agricola: le persone che sono più investite, principalmente gli agricoltori e le industrie che li forniscono e li servono. Con il pubblico disimpegnato, i politici vengono lasciati soli nella stanza con quelle persone.

E questo è un problema.

Ricardo Salvador dirige il programma Cibo e ambiente presso l'Unione dei cittadini interessati e sottolinea, in una e-mail, che è la Politica 101 per incentivare le cose che il governo (l'interesse pubblico) deve accadere e penalizzare quelle cose che sono contro l'interesse pubblico .

[ È la sostanza chimica da cui dipende Monsanto. Quanto è pericoloso? ]

La politica agricola esiste a beneficio del pubblico e gli interessi degli agricoltori non coincidono con l'interesse pubblico. Cosa facciamo quando la necessità dell'agricoltore di guadagnarsi da vivere si scontra con quegli altri obiettivi di interesse pubblico: la salute dei lavoratori agricoli, l'ambiente e il bestiame?

La buona notizia è che esiste una significativa sovrapposizione tra interesse agricolo e interesse pubblico; è certamente nell'interesse del pubblico avere un approvvigionamento alimentare sicuro, conveniente e vario, ed è certamente nell'interesse degli agricoltori mantenere la salute e la vitalità della loro terra. (Ogni agricoltore con cui parlo lo sottolinea.) Ma se questi due interessi non divergessero, non avremmo quei problemi in primo luogo.


Gli agricoltori mennoniti nell'area della Shenendoah Valley hanno lavorato con gli scienziati dell'USDA per impedire all'inquinamento di entrare nello spartiacque di Muddy Creek. (Nikki Kahn/TEQUILA)

Prendiamo, ad esempio, uno dei problemi più urgenti nel nostro approvvigionamento alimentare: ridurre l'erosione e il deflusso. Il problema contribuisce all'inquinamento delle acque, al degrado della salute del suolo e al rilascio di gas serra. È un problema grande e complesso. Non c'è una risposta facile.

[ È una tassa di soda la soluzione al nostro problema di obesità? ]

caffè dalla macchinetta del caffè

Ho chiesto ad alcune delle persone e dei gruppi coinvolti nelle attività di lobbying per i cambiamenti politici come potremmo affrontare il problema. Mi sono confrontato con gruppi ambientalisti (Environmental Defense Fund, Environmental Working Group), rappresentanti degli agricoltori (American Farm Bureau, National Farmers Union) e gruppi politici (Union of Concerned Scientists, AGree, Food Policy Action) su come gestire interessi divergenti su l'ambiente. (Divulgazione completa: io e mio marito abbiamo un piccolo allevamento di ostriche e abbiamo beneficiato delle disposizioni sulla conservazione di Farm Bill.)

La più grande area di disaccordo era se i programmi di conservazione dovessero essere volontari (l'agricoltore ha incentivi per l'attuazione di una particolare pratica di conservazione, ma non è tenuto a farlo) o un requisito per qualificarsi per i sussidi. Scott Faber, vicepresidente dell'Environmental Working Group per gli affari governativi, e Tom Colicchio, membro del consiglio di amministrazione di Food Policy Action, richiedono entrambi almeno alcuni requisiti.

Dobbiamo ammettere che affidarsi esclusivamente agli incentivi volontari non consentirà di affrontare la grande sfida ambientale dell'agricoltura, afferma Faber. Dobbiamo definire uno standard di cura di base, coltura per coltura, e poi esigere che gli agricoltori vi aderiscano per poter beneficiare delle sovvenzioni.

Colicchio chiede sussidi solo per gli agricoltori che proteggono i nostri torrenti, fiumi o acqua potabile e soddisfano gli standard ambientali di base e di conservazione dell'acqua.

Entrambi i gruppi di aziende agricole preferiscono programmi volontari. Bob Young, capo economista presso il Farm Bureau, sostiene che gli attuali programmi di volontariato stanno facendo un buon lavoro fornendo incentivi e raccomanda che venga dato loro il tempo di continuare a cucinare per costruire decenni di miglioramento continuo.


Bob Young, capo economista presso l'American Farm Bureau, afferma che i programmi di volontariato stanno facendo un buon lavoro. (Andrew Harrer/Bloomberg)

Ma i gruppi su entrambi i lati di quel disaccordo avevano anche suggerimenti per modifiche normative specifiche che potrebbero aiutare a risolvere il problema. Nessuno di loro ha il carisma per diventare sensazionali sui social media, ma tutti potrebbero aiutare a ridurre l'impatto ambientale dell'agricoltura.

Ecco, quindi, otto modi gloriosamente bizzarri per migliorare la politica agricola:

■ Rendere più facile per gli agricoltori l'uso delle colture di copertura, che possono ridurre significativamente il deflusso, consentendo la successiva semina delle colture che vanno nel campo una volta che la coltura di copertura è stata abbattuta. Gli attuali intervalli di date di semina richiesti dall'USDA non lasciano sempre abbastanza tempo per la maturazione della coltura di copertura.

■ Assicurarsi che siano disponibili compensazioni e agevolazioni fiscali per gli agricoltori che utilizzano colture di copertura e fasce tampone (aree lungo i corsi d'acqua che non sono coltivate a colture per aiutare a prevenire il deflusso).

noleggio macchina da caffè professionale Mosca

■ Aggiornare i programmi di conservazione con i progressi dell'agricoltura di precisione. Le attuali linee guida possono incoraggiare gli agricoltori ad adottare pratiche più vecchie che possono essere meno efficaci nel ridurre il deflusso dei fertilizzanti o nel migliorare il suolo.

■ Destinare i fondi federali alle aree in cui le questioni ambientali sono più urgenti, come le acque più inquinate.


Tom Colicchio favorisce i sussidi solo per gli agricoltori che soddisfano gli standard ambientali di base e di conservazione dell'acqua e proteggono le fonti d'acqua. Qui, fa pressioni a Capitol Hill insieme allo chef José Andrés. (Marco Nobile)

■ Poiché le linee guida dei finanziatori spesso non sono state al passo con le pratiche di conservazione, assicurati che gli agricoltori i cui piani aziendali si concentrano sulla salute del suolo possano ottenere prestiti dalla Farm Service Agency dell'USDA. Se la FSA aprirà la strada al finanziamento di pratiche agricole orientate alla conservazione, tali cambiamenti potrebbero diffondersi nel settore dei prestiti.

■ Poiché gli assicuratori richiedono agli agricoltori di aderire a un elenco di pratiche per assicurare i loro raccolti, assicurarsi che ciò che l'USDA considera una buona pratica di conservazione sia anche considerata una buona pratica agricola da tali assicuratori. La conservazione non dovrebbe squalificare gli agricoltori per l'assicurazione del raccolto.

■ Incoraggiare locazioni a lungo termine in modo che gli agricoltori abbiano un incentivo a utilizzare pratiche di conservazione sui terreni affittati.

■ Modernizzare il sistema di raccolta dati dell'USDA, perché i buoni dati che mostrano come le pratiche rispettose dell'ambiente influenzano le colture saranno ciò che convinceranno gli agricoltori ad adottarle.

È probabile che nulla di tutto ciò accenda l'immaginazione del pubblico e non immagino che i dibattiti presidenziali includeranno domande come: come adegueresti i requisiti assicurativi per adattarsi all'uso delle colture di copertura da parte degli agricoltori? Ma questa, passo dopo passo, è la materia di cui è fatta la riforma della politica alimentare.