La FDA approva l'irradiazione del maiale

L'industria della carne suina, il governo e i tecnici dell'irradiazione stanno mettendo un nuovo piatto nel menu delle famiglie americane: carne di maiale fresca che non deve essere cotta finché non è dura e coriacea. Nel tentativo di uccidere il minaccioso parassita che può portare alla trichinosi, senza le alte temperature di cottura, la Food and Drug Administration ha approvato lunedì l'uso dell'irradiazione per le carcasse di maiale fresche tagliate o intere.

torrefazione caffè mosca

L'irradiazione è un processo in cui i raggi gamma, i raggi X o gli elettroni vengono fatti passare attraverso un alimento o una confezione di cibo per uccidere insetti, muffe o microrganismi che possono portare a deterioramento e malattie. È stata fonte di continue controversie per decenni poiché i sostenitori lodavano la sua sicurezza e la capacità di prolungare la durata di conservazione degli alimenti mentre i critici accusano che contiene problemi di salute discutibili e senza risposta.

Sebbene il processo sia già utilizzato in altri paesi, finora è stato approvato solo per l'uso negli Stati Uniti per spezie, grano, patate, dispositivi medici e alcuni farmaci. L'approvazione dell'irradiazione per la carne di maiale è il primo di quello che gli osservatori della FDA ritengono sarà il passaggio di altri usi alimentari commerciali della tecnologia, per esempio per frutta e verdura fresca, forse questo autunno.



I livelli di dosaggio approvati dall'ente per la carne suina (minimo 30, massimo 100 kilorad) uccideranno o fermeranno la riproduzione della trichinella spiralis, un parassita che può insediarsi nei maiali e può infestare l'uomo se non viene ucciso dal calore, dalla lavorazione o dal congelamento . Questi bassi dosaggi non intendono prolungare la durata di conservazione del prodotto.

Mentre l'industria della carne suina, le società di irradiazione e le coalizioni pro-irradiazione hanno applaudito l'approvazione della FDA, Sidney Wolfe dell'organizzazione per la salute dei consumatori Public Citizen ha affermato che 'continua a credere che il processo non sia stato ritenuto sicuro'. Wolfe ha indicato uno studio di sette anni sponsorizzato dall'USDA e condotto da Raltech Scientific Services in cui i topi sono stati nutriti con pollo irradiato, che ha affermato ha sollevato 'una serie di risultati anormali'.

L'ordine finale della FDA per l'approvazione dell'irradiazione per la carne di maiale è stato ritardato in attesa della revisione dei dati di questo studio. L'agenzia non ha trovato, tuttavia, alcun effetto 'biologicamente o statisticamente significativo' del trattamento. 'A dosi inferiori a 100 kilorad, la differenza tra un alimento irradiato e un alimento comparabile non irradiato è così piccola da rendere gli alimenti indistinguibili per quanto riguarda la sicurezza', ha affermato l'agenzia nella sua sentenza finale.

Harry Mussman, presidente della Coalition for Food Irradiation, un'organizzazione composta da oltre 25 aziende e associazioni dell'industria alimentare, ha affermato che probabilmente ci vorranno 'diversi mesi' prima che la carne di maiale irradiata faccia la sua comparsa sugli scaffali dei supermercati. I trasformatori di carne di maiale vorranno testare l'accettazione da parte dei consumatori prima di fare 'il tuffo profondo', ha affermato Mussman.

Tuttavia, Martin Welt, presidente di Radiation Technology Inc., un impianto di irradiazione di Rockaway, New Jersey, che ha presentato la petizione a cui la FDA ha concesso l'approvazione, ha affermato che la sua azienda ha già irradiato alcuni prodotti a base di carne di maiale. 'Ci è stato detto da alcuni dei nostri account che erano pronti per la spedizione immediatamente', ha detto Welt. 'Sai cosa significa per un tizio che vende a un supermercato ottenere un'esclusiva su carne di maiale senza trichina?' disse Welt.

Welt ha detto che in piena attività, le carcasse di maiale inscatolate e tagliate sarebbero state portate in uno qualsiasi dei quattro stabilimenti dell'azienda e poste sull'irradiatore. Il dispositivo può irradiare 2.300 libbre di carne di maiale al minuto, secondo Welt, ad un costo di circa un centesimo per libbra.

Il maiale irradiato è attualmente etichettato con dichiarazioni che indicano che ha subito il trattamento, ha affermato Welt. Il portavoce della FDA Jim Greene ha affermato che a livello di commercio all'ingrosso, sia i prodotti a base di carne di maiale irradiati che la fattura o le bollette delle spedizioni all'ingrosso devono recare l'etichetta 'trattati con radiazioni gamma, non irradiare di nuovo'. Greene ha affermato che la re-irradiazione potrebbe elevare il dosaggio di kilorad al di sopra del limite di regolamentazione della FDA. A livello di vendita al dettaglio, i prodotti devono recare l'etichetta 'trattati da radiazioni gamma', ha affermato Greene.

Mussman, della Coalition for Food Irradiation, ha ipotizzato che i prodotti a base di carne di maiale possano anche recare qualche tipo di istruzioni per la cottura come 'questo prodotto può essere riscaldato a qualsiasi temperatura'. (La raccomandazione dell'USDA di cucinare carne di maiale fresca a 170 gradi non sarà più necessaria.) In effetti, la carne di maiale priva di trichina potrebbe anche essere consumata cruda, ha affermato David Meisinger, direttore della ricerca e dell'istruzione del National Pork Producers Council, anche se come il pollo , ha detto, 'semplicemente non ha un buon sapore raro.'

L'approvazione dell'irradiazione per la carne suina arriva in un momento in cui l'industria suina ha stabilito un piano a lungo termine per eliminare la trichinosi in questo paese entro il 1987. Secondo Meisinger, una volta eliminata la paura della trichinosi, l'industria prevede un aumento del due per cento della domanda interna.

Inoltre, e quello che Sanford Miller, direttore del Center for Food Safety and Applied Nutrition dell'agenzia afferma che potrebbe essere uno dei più grandi vantaggi per la carne di maiale, la carne di maiale fresca può ora essere esportata. Altri paesi, consapevoli della presenza di trichina nella carne di maiale statunitense, non consentono l'importazione del prodotto. Meisinger stima che il risultato sarebbe un aumento di un terzo nell'esportazione del prodotto. Il ritorno economico totale per un'industria suina priva di trichina, compresi i guadagni interni ed esportati, sarebbe di 449 milioni di dollari, secondo Meisinger.

Altre nazioni hanno sradicato il problema della trichina con pratiche di produzione adeguate, secondo Mussman. I maiali e altri animali vengono infettati dai parassiti della trichina mangiando spazzatura cruda o roditori infetti dalla malattia. Secondo Mussman, dare da mangiare ai maiali è una pratica usata dai produttori di carne di maiale degli Stati Uniti; il problema si verifica quando non viene riscaldato a una temperatura sufficientemente alta da uccidere i parassiti. Secondo Miller, la spazzatura come fonte di alimentazione non viene utilizzata in altri paesi.

Inoltre, i paesi europei utilizzano un dispositivo chiamato trichinascope in grado di rilevare la presenza di parassiti della trichina, sebbene Meisinger abbia affermato che 'non è abbastanza preciso'. Tuttavia, i suini statunitensi non vengono ispezionati per l'infestazione da trichina in nessun punto lungo la catena alimentare e non esiste un meccanismo di tracciamento per identificare dove sono stati allevati maiali o bovini nel caso in cui una carcassa fosse infettata da parassiti o residui eccessivi.

'L'irradiazione in sé non arriva alla fonte del problema della trichinosi', ha detto George Wilson dell'American Meat Institute, che ha aggiunto che il gruppo commerciale ha presentato una petizione all'USDA per richiedere che tutti i maiali che arrivano sul mercato siano identificati come la loro fonte.

'Non posso dire che l'irradiazione ridurrà l'incentivo ad eliminare il problema della trichina alla sua causa', ha detto Mussman. 'È solo un modo per affrontare il problema dall'altra parte.'

L'approvazione dell'irradiazione per la carne di maiale arriva anche in un momento in cui l'industria e l'USDA stanno esplorando altre tecnologie per rilevare la trichinosi nella carne di maiale. Una nuova tecnica chiamata ELISA (Enzyme Linked Immunosorbent Assay) può rilevare la trichina nei campioni di sangue di suini infetti.

Miller della FDA ha affermato che l'ELISA non uccide il parassita né 'si prende cura del problema [della trichinosi]', sebbene Wilson dell'AMI abbia affermato che la tecnica consentirebbe alle autorità di risalire ai parassiti all'allevamento incriminato, mentre l'irradiazione non lo farebbe.

Meisinger del Pork Producers Council ha affermato che l'industria della carne suina adotterà probabilmente un 'buffet' di procedure per la sua campagna senza trichina.