Il divieto dei solfiti della FDA

Anche se la scorsa settimana la Food and Drug Administration ha vietato l'uso di solfiti su frutta e verdura cruda, non è finita qui la questione dei solfiti. Le insalate potrebbero essere state uno dei maggiori colpevoli quando si trattava di solfiti, ma ci sono molti altri alimenti che contengono il conservante e anche la FDA è tenuta a determinarne la sicurezza.

Il divieto annunciato mercoledì si applica solo ai solfiti che sono stati utilizzati per preservare la croccantezza e il colore di frutta e verdura crude vendute sfuse o confezionate in cellophan. Tuttavia, non include le patate, né riguarda i prodotti in scatola o essiccati che sono stati trattati con solfiti. Inoltre, non si applica agli alimenti in nessuna delle altre categorie di alimenti elencate nella tabella allegata.

Il regolamento si basava su uno studio governativo su oltre 500 segnalazioni di reazioni allergiche, tra cui 13 decessi, ad alimenti contenenti solfiti. Coloro che sono sensibili ai solfiti sono principalmente asmatici.



negozi online in germania con consegna in russia

Jim Greene della FDA ha affermato che l'agenzia ha vietato l'uso di solfiti sui prodotti grezzi perché la maggior parte delle gravi malattie riportate si sono verificate nelle insalate.

Tra gli oltre 500 rapporti, il 44% era dovuto a frutta e verdura crude, ha affermato Greene. Il quindici percento è stato incolpato di vino e birra, il 14 percento è stato incolpato di cibi confezionati e il restante 27 percento è stato meno specifico sul tipo di cibo che avrebbe causato la reazione.

Mitchell Zeller, un avvocato del Center for Science in the Public Interest, un gruppo di consumatori, ha affermato che per gli individui sensibili ai solfiti, 'non esiste un livello sicuro' di solfiti negli alimenti e che 'per lo stesso motivo per cui la FDA vieta solfiti su frutta e verdura fresca, dovrebbero vietarlo su altri alimenti.'

Zeller ha affermato che il CSPI considera le patate, le bevande alcoliche (regolamentate dal Bureau of Alcohol, Tobacco and Firearms), i frutti di mare e la frutta secca come i 'più pericolosi' di questi altri alimenti. Sebbene ulteriori alimenti trasformati e confezionati contengano quantità inferiori di solfiti, tali alimenti dovrebbero contenere un'etichetta di avvertenza, ha affermato.

La FDA ha affermato che le etichette di avvertenza sugli alimenti confezionati non sono necessarie perché 'i solfiti sono sicuri per la maggior parte delle persone e la dichiarazione degli agenti solfitanti nell'elenco degli ingredienti fornirà informazioni sufficienti per quelle persone che hanno bisogno o vogliono evitare un'esposizione imprevista'.

Attualmente l'aggiunta di solfiti come conservante per alimenti confezionati deve essere dichiarata in etichetta. La sezione sull'etichettatura del divieto ora richiede che anche tutti gli alimenti confezionati che contengono più di 10 parti per milione di solfiti, indipendentemente dal motivo per cui vengono aggiunti, siano dichiarati. Ad esempio, i solfiti vengono utilizzati come agente sbiancante nella produzione di ciliegie al maraschino e come ammorbidente in prodotti come cracker, biscotti e pasta per pizza.

Sebbene l'etichettatura sia richiesta per gli alimenti che vengono riconfezionati, miscelati o venduti sfusi, la conformità è stata permissiva. Nell'ultimo anno, ad esempio, la FDA ha richiesto centinaia di richiami per frutta secca e miscele di frutta a causa di solfiti non divulgati aggiunti da qualche parte lungo la catena di distribuzione.

caffè pinscher

L'unico prodotto che il divieto non affronta sono le patate, siano esse in scatola, congelate, disidratate o pretagliate fresche. La decisione se vietare i solfiti sulle patate fresche è stata una particolare fonte di controversie tra l'industria, l'agenzia e i gruppi di consumatori. Greene ha affermato che la FDA prevede di prendere una decisione sulle patate entro i prossimi mesi.

Due dei decessi associati ai solfiti sono stati attribuiti all'ingestione di patate fritte e il Comitato sull'ipersensibilità ai componenti alimentari sponsorizzato dalla FDA ha raccomandato che i solfiti siano vietati anche nelle patate fresche.

caffè arabica e robusta

L'industria delle patate fresche sbucciate è costituita da circa 200 aziende che vendono prodotti come le patate fritte ai ristoranti, stabilimenti in cui il consumatore riceve il prodotto senza alcuna etichetta. L'industria, che sostiene che non ci sono sostituti adatti ai solfiti sulle patate fresche, teme che sarebbe distrutta da un divieto di solfiti.

Richard Silverman, un avvocato che rappresenta la National Coalition of Fresh Potato Processors, ha affermato che tra 120 e 180 coltivatori di patate avrebbero cessato l'attività a causa di un divieto e che la perdita economica delle imprese ammonterebbe a circa 1,2 miliardi di dollari.

In una recente conferenza stampa dell'Institute of Food Technologists, Steven Taylor, un ricercatore sui solfiti dell'Università del Wisconsin, ha accusato l'industria delle patate fresche di essere 'irresponsabile' nell'uso dei solfiti.

Silverman ha detto che 'affermare che l'industria è stata 'irresponsabile' porta le persone a conclusioni sbagliate.' Ha detto piuttosto che l'uso è stato 'incontrollato', perché l'industria è composta da 'ragazzi che non hanno la raffinatezza o la conoscenza'. Silverman ha affermato che i decessi attribuiti ai marroni sono stati causati da 'livelli straordinariamente alti di solfiti' e che l'industria è stata informata di ridurre la quantità di solfiti nelle sue patate e di annotarne la presenza sull'etichetta.

Dorothy Dee, parlando per la National Restaurant Association, ha affermato che il gruppo sosterrà un divieto della FDA dei solfiti sulle patate fresche se l'agenzia concluderà che è una minaccia per la salute. L'industria della ristorazione 'dovrà affrontare' le ripercussioni in caso di divieto, ha affermato Dee.