LA GENERAZIONE DEL SUCCO: MOVE OVER, LATTE. LE BEVANDE DI FRUTTA DI ALTA MODA STANNO SCUOTANDO IL MERCATO

Sconosciuti colorati sono venuti in città. Negli ultimi mesi, nel cuore della notte, scintillanti camion frigoriferi con loghi selvaggi e nomi strani hanno fatto il giro della Capital Beltway e si sono avvicinati. Improvvisamente è difficile andare da nessuna parte senza vedere l'uccello dal becco grosso di Odwalla o Fresh Samantha, la bambina con i riccioli di cavatappi. Vicino ai campus universitari, nel centro della città e nei sobborghi, questi camion arrivano da lontano.

Il carico deperibile, diretto verso negozi di bagel, negozi di alimenti naturali, supermercati e persino negozi più noti per cappuccino e latte macchiato, è ciò che l'industria delle bevande chiama 'succhi freschi confezionati super premium'. Sia Fresh Samantha, che proviene dal Maine, sia Odwalla, con sede in California, sono fornitori di succhi di agrumi appena spremuti, frullati e miscele di succhi nutrizionalmente fortificati, bevande che sono apparse per la prima volta nei bar dei succhi.

Odwalla, la più vecchia e più grande delle due società, si sta espandendo nell'area di Washington dalla West Coast, dove è un nome familiare e, negli ultimi due anni, famigerato. Proprio la scorsa settimana la società ha risolto un caso criminale di intossicazione alimentare e ha accettato di pagare una multa di 1,5 milioni di dollari derivante da un'epidemia di E. coli del 1996 in tre stati occidentali e in Canada (vedi pagina E6). Il caso riguardava il succo di mela Odwalla, all'epoca non pastorizzato, ma la spinta di Odwalla nel mercato di Washington è con bevande miscelate e succhi di agrumi appena spremuti in bottiglie monodose da asporto.



quello che di solito si aggiunge al caffè

I succhi di agrumi appena spremuti non sono una novità. La maggior parte dei supermercati ha le proprie macchine per il succo. Un passaggio rimosso è il succo pastorizzato 'non da concentrato' 'Pure Premium' del leader del settore Tropicana, che a volte è prodotto con succo fresco che è stato congelato. Ciò che distingue i succhi di agrumi Fresh Samantha e Odwalla dal succo in cartone è il fatto che i loro succhi di agrumi non sono pastorizzati. Ciò che le distingue come aziende è la loro gamma di bevande miste e 'nutrizionali': succhi mescolati con vitamine, piante medicinali ed estratti di erbe, spesso indicati nell'industria come 'nutraceutici'.

Prendi, ad esempio, il Big Bang di Fresh Samantha. È ananas e succo d'arancia mescolati con mirtilli selvatici del Maine, purea di pesca e banana e ulteriormente conditi con 'i cibi più ricchi di sostanze nutritive del pianeta' - polline d'api, erba di grano, un'alga blu / verde chiamata spirulina, radice di dente di leone e altro ancora.

Considera la lista degli ingredienti per Wellness di Odwalla, una bevanda piena di 'modi antichi per nutrire il tuo sistema immunitario'. Oltre ai succhi di arancia e lime, purea di mango e banana, frutto della passione e mirtillo rosso, ci sono due grammi di echinacea, un estratto di erbe dell'echinacea viola, qualcosa chiamato astragalus membranaceous, che risulta essere un'erba spesso prescritta nella tradizione cinese medicina come un richiamo immunitario e ha aggiunto vitamina C.

Ogni azienda ha una linea di prodotti di oltre 15 bevande diverse che in molti casi hanno un aspetto e un sapore notevolmente simili ai prodotti dell'altra azienda. I nomi delle bevande si imitano a vicenda. Odwalla, fondata nel 1980, il più grande produttore di succhi super premium del paese, produce Mango Tango, C Monster e Strawberry Banana. Fresh Samantha, un'operazione mamma-e-pop regionale di sei anni, produce Mango Mama, Colossal C e Banana Strawberry.

Queste bevande insolite potrebbero essere nuove qui, ma sono diventate un punto fermo in California e in alcune parti del New England. Gary Hemphill, vicepresidente di Beverage Marketing, una società di ricerca e consulenza, definisce i succhi super-premium 'una categoria in crescita che rappresenta una piccola parte dell'esplosione delle scelte di bevande negli ultimi 10 anni'. Quelle scelte includerebbero bevande sportive, tè alle erbe e aromatizzati e quello che 'è andato alle stelle', acqua in bottiglia. Gli Slurper

vpleer ru

Chi sta bevendo questi succhi jazz? Il gruppo target è costituito da giovani (dai 17 ai 34 anni) persone attive - gente che usa i rollerblade e fa pompa di ferro - con un reddito disponibile. Le bevande sono costose. Vendono fino a $ 3 per una bottiglia di plastica da 16 once. (Un cartone da 16 once di succo d'arancia Tropicana 'Pure Premium' costa la metà.) Tuttavia, i Washingtoniani li stanno ingoiando.

'Le persone sono così felici di ottenere qualcosa che ha il sapore di non essere stato elaborato 800 volte, sono disposte a pagare qualsiasi prezzo', afferma Laura Brady, manager di Vital Vittles, un negozio di alimentari nel campus della Georgetown University, dove 100 bottiglie di Fresh Samantha escono dalla porta ogni giorno.

Alla filiale di Georgetown del mercato Fresh Fields Whole Foods, dove vengono venduti 1.000 succhi di Odwalla ogni settimana, è la stessa storia. 'I clienti qui non si tirano indietro', afferma il direttore del negozio Ken Meyer. 'Sono abituati a pagare un premio per qualsiasi cosa di alta qualità.' La Metodologia

Finora, dal punto di vista della distribuzione, è una storia di Oriente contro Occidente.

Fresh Samantha, con sede a Saco, Maine, un sobborgo di Portland, è arrivata a Washington lo scorso marzo. Ha rapidamente collaborato con Au Bon Pain, Sutton Place Gourmet, Magruder's e dozzine di piccoli mercati locali, caffè e cooperative alimentari. 'Siamo andati con loro perché sono regionali', afferma Carrie Megginson, acquirente di generi alimentari per la Takoma Park/Silver Spring Co-op. 'Stiamo mantenendo la nostra attività dove svolgiamo la nostra attività', afferma.

Odwalla, con sede a Half Moon Bay, che è entrata nel mercato locale il mese scorso, ha 'sfruttato le nostre partnership occidentali' con Safeway con sede a Oakland e con Fresh Fields, che ha 21 mercati Whole Foods in California. Hanno collocato accattivanti vetrine refrigerate con apertura frontale in tutti i negozi Fresh Fields dell'area e in alcuni negozi Safeway. La catena di prodotti da forno locale Marvelous Market ha abbandonato la nave e recentemente è passata da Fresh Samantha a Odwalla. 'È stata una decisione straziante', afferma il CEO di Marvelous, Michael Meyer. 'Abbiamo fatto prove di assaggio. Entrambi hanno ottimi prodotti che sono unici a Washington.' Meyer dice che alla fine è andato con Odwalla perché 'in realtà fanno il lavoro'.

Quello che Meyer chiama 'il lavoro' è un'area in cui queste due società sono significativamente diverse. Odwalla spreme o spreme i frutti, producendo i propri succhi e prodotti a base di succo. Fresh Samantha compra i suoi succhi.

Doug Levin, CEO di Fresh Samantha, che prende il nome da sua figlia, ha paragonato la sua azienda a 'un'azienda automobilistica che assembla parti' durante una recente visita ad alcuni dei suoi account nell'area di Washington. Levin, 37 anni, un tipo un po' ipertrofico e magro con una barba folta e tagliata compra succhi di frutta freschi (succo d'arancia dalla Florida e succo di mela dal Vermont), così come puree di frutta, poi li frulla e li imbottiglia. Dice Levin, 'Se pensassimo che il prodotto sarebbe di qualità superiore se lo spremessimo, lo faremmo'. I succhi finiti vengono trasportati da Saco a Washington in 12 ore. Gli affari vanno bene. Le vendite previste per il 1998 sono di 18 milioni di dollari.

Greg Steltenpohl, CEO di Odwalla (il nome è tratto da un brano musicale dell'Art Ensemble di Chicago su come le persone possono ascoltare la voce della Terra) ha visitato Washington questa settimana per incontrare i funzionari della FDA su questioni di sicurezza alimentare. Steltenpohl, 43 anni, un tipo dolce, pacato e magro, chiama il processo di Odwalla 'Freshology'. Odwalla seleziona la frutta dai frutteti, seleziona a mano, lava e spreme o spreme la propria frutta. 'Siamo diventati gli innovatori dell'arte della cucina', dice. I succhi finiti vengono spediti via camion dal suo stabilimento di Dinuba, in California, a Washington in circa 55 ore. Le vendite per il 1997 sono state di 52 milioni di dollari.

caffettiera vitek vt-1502 bk

Levin e Steltenpohl dicono di conoscersi e rispettarsi. C'è sempre una sana concorrenza quando due prodotti simili entrano in un nuovo mercato. Secondo Gary Hemphill di Beverage Marketing, 'Questa non è una situazione spietata. C'è spazio per entrambi per avere successo.' Dice che nei negozi della California non è insolito vedere quattro o cinque spremiagrumi, grandi e piccoli, con prodotti simili su uno scaffale. Levin di Fresh Samantha è d'accordo: 'Sono in competizione con più di Odwalla. Sto lottando per lo spazio sugli scaffali con tutti là fuori, fino all'acqua.' SUCCHI FRESCHI E SICUREZZA ALIMENTARE

Odwalla potrebbe non essere una parola familiare nell'area di Washington, ma nel West, Southwest e Midwest i consumatori hanno seguito da vicino i problemi di questo produttore di succhi. Giovedì scorso Odwalla Inc. si è dichiarata colpevole in un tribunale federale di Fresno, in California, per 16 accuse di reato di spedizione inconsapevole di 'prodotti alimentari adulterati' e ha accettato di pagare una multa di 1,5 milioni di dollari derivante da un'epidemia di E. coli O157: H7 nel 1996. Il ceppo mortale del batterio, riconducibile al succo di mela non pastorizzato spremuto nello stabilimento di Odwalla vicino a Fresno, ha ucciso Anna Grimmestad di Denver, di 16 mesi. Più di 65 persone si sono ammalate a causa del succo contaminato in Colorado, California, Washington e Canada occidentale. Odwalla ha risolto più di 500 richieste di risarcimento danni derivanti dal richiamo dei suoi prodotti nell'ottobre 1996. I funzionari federali affermano che è la prima condanna penale in un grave caso di intossicazione alimentare e la più grande sanzione penale mai pagata in un caso del genere. In seguito al richiamo, Odwalla ha iniziato a pastorizzare rapidamente il suo succo di mela fresco e tutti i succhi utilizzati nelle sue bevande miscelate e frullati. La concorrente Fresh Samantha fa lo stesso. (Un buon 98 percento di tutto il succo venduto negli Stati Uniti è pastorizzato, secondo le stime della Food and Drug Administration.) Ma Odwalla e Fresh Samantha - due aziende su coste diverse con lo stesso focus sul ritorno alle origini - preferiscono non trattare a caldo i loro succhi di agrumi al 100%. Le aziende fanno parte di una cultura con valori che vanno in profondità nel movimento salutistico. Molti produttori di succhi di agrumi freschi ritengono che il riscaldamento del succo influisca sul sapore e sui nutrienti. 'Questa è la nostra unica ragione d'essere', afferma il CEO di Odwalla Greg Steltenpohl. E le arance non sono mele, sottolinea Steltenpohl. Dice che la forma più uniforme degli agrumi consente di esporre l'intera superficie al processo di pulizia. A differenza delle mele, che vengono schiacciate con la buccia per fare il succo, le arance e i pompelmi nella pianta di Odwalla vengono estratti con un processo che riduce al minimo il contatto tra la buccia e il succo. Entrambe le società hanno stabilito un programma di monitoraggio della sicurezza HACCP (Hazard Analysis Critical Control Points) approvato dalla FDA che identifica i pericoli e richiede procedure di sicurezza nel processo di produzione. Ai produttori di succhi freschi con programmi HACCP non è richiesto, in base alle recenti normative FDA sull'etichettatura dei succhi, di apporre etichette di avvertenza sui loro prodotti per avvisare i consumatori che i loro succhi non sono pastorizzati. Sono esentati anche i juice bar e i supermercati che estraggono succhi di agrumi per la vendita in negozio.