Nuova Simonelli Appia II - default coffee maker for commercial use in a coffee shop

Oggi la recensione riguarderà una macchina per caffè espresso semiautomatica professionale Nuova Simonelli Appia II , che è una continuazione della prima Appia, popolarissima in tutto il mondo, ed in particolare nei paesi della CSI. In realtà differisce dalla prima Appia un po' più che niente, ma non è questa l'essenza.

Кофеварка Nuova Simonelli Appia II

Il produttore dichiara la caffettiera come quella media della sua gamma. Strutturalmente e tecnicamente è molto simile all'ammiraglia Aurelia , possiamo dire che lo copia con una diminuzione di tutti i parametri proporzionale al prezzo.



Ma in realtà, questo è più di un equipaggiamento iniziale. Questa conclusione deriva non solo dal prezzo accessibile, ma anche dal banale studio delle caratteristiche:

  • Una caldaia in rame con scambiatore di calore.
  • DIECI relativamente modesti in potenza.
  • Tipici gruppi con compensazione della temperatura da 58 mm senza ulteriori miglioramenti. Bene, ovviamente, con solenoidi a tre vie.
  • Pompa rotativa.
  • Attacco acqua 3/8.
  • Include: tubo di scarico, beccuccio singolo/doppio per beccuccio, cestello singolo/doppio, filtro cieco, pressino in plastica (smaltimento immediato).

L'auto si distingue per il suo buon rapporto qualità prezzo. Ha un design ben congegnato, componenti affidabili, un risultato decente, l'assenza di problemi di manutenzione critici.

È chiaro che questa è una linea intera e puoi scegliere modifiche specifiche in base alle tue esigenze e scopi di utilizzo, punti di traffico e budget. L'elenco completo dei modelli della serie si presenta così:

    Nuova Simonelli Appia II 1 gr S- un gruppo alto (altezza vetro fino a 14 cm), un rubinetto vapore, dosaggio manuale - un pulsante start/stop per ogni testa, boiler 5 litri, potenza 2 kW, larghezza x altezza x profondità = 40 x 53 x 55 cm, peso 42kg. Nuova Simonelli Appia II 1 gr V- è lo stesso, ma con dosaggio elettronico. Per ogni gruppo, oltre al tasto start/stop, sono presenti 4 pulsanti programmabili: uno/due espresso, uno/due lungo. Nuovo Simonelli Appia II Compact 2 gr S- due gruppi bassi (altezza vetro fino a 10 cm, gruppi alti - optional), due rubinetti vapore, dosaggio manuale, boiler 7,5 litri, potenza 2,8 kW, larghezza x altezza x profondità = 55 x 53 x 55 cm, peso 45 kg. Nuovo Simonelli Appia II Compact 2 gr V- è lo stesso, ma con dosaggio elettronico. A richiesta è disponibile un cappuccinatore automatico sommergibile Autosteam. Nuova Simonelli Appia II 2 gr S- due gruppi bassi (altezza vetro fino a 10 cm, gruppi alti - optional), due rubinetti vapore, dosaggio manuale, boiler 11 l, potenza 3,2 kW, larghezza x altezza x profondità = 78 x 53 x 55 cm, peso 60 kg. Nuova Simonelli Appia II 2 gr V- è lo stesso, ma con dosaggio elettronico. Inoltre un programma di pulizia integrato. Nuova Simonelli Appia II 3 gr S- tre gruppi bassi (altezza vetro fino a 10 cm, gruppi alti - optional), due rubinetti vapore, dosaggio manuale, boiler 15 litri, potenza 5,2 kW, larghezza x altezza x profondità = 101 x 53 x 55 cm, peso 80 kg. Nuova Simonelli Appia II 3 gr V- è lo stesso, ma con dosaggio elettronico. Inoltre un programma di pulizia integrato.

Qualche parola sulle opzioni

1. La scelta di un gruppo basso o alto (che è facoltativa per tutte le modifiche, ad eccezione di 1 guardia) dipende dalle bevande su cui intendi concentrarti. È chiaro che i bicchieri da asporto, il latte macchiato, ecc. sono più adatti per un gruppo alto. Ma per l'espresso, il gruppo alto non è molto: schizzi, perdita di temperatura, devi usare un supporto. Secondo le statistiche, i gruppi bassi sono più comuni, anche se non posso negare che questa possa essere una banale conseguenza della loro migliore disponibilità.

2. Per la sola versione Nuova Simonelli Appia II Compact 2 gr V è disponibile il cappuccino automatico sommergibile Autosteam. Fondamentalmente, funziona. Ma mi sembra strano semplificare così tanto il lavoro di un barista. Perché dovrebbe essere lì allora uno scherzo. In effetti, non so quanto costi questa opzione e non posso valutarne la validità. Ma in ogni caso, la versione compatta di Appia, in linea di principio, non è la scelta migliore (sulle versioni in uscita, alla fine).

3. Inoltre, per tutte le modifiche come optional, può esserci un riscaldamento elettricamente attivo delle tazze nella parte superiore. È un po' utile. Ma in considerazione delle grandi caldaie che funzionano ininterrottamente e della solita piattaforma passiva in cima si riscalda, sii sano, soprattutto sulle versioni a 2 e 3 gruppi. Quindi puoi tranquillamente ignorarlo.

Confronto tra modelli con e senza autodosaggio. Nella foto: Nuova Simonelli Appia II 1 gr Semi (sopra, senza autodosaggio) e Nuova Simonelli Appia II 1 gr Vol (sotto, con dosaggio)

Caldaia in rame con scambiatore di calore

Tutte le versioni della gamma Nuova Simonelli Appia 2 utilizzano una caldaia in rame con scambiatore di calore. Il suo volume varia a seconda della modifica:

  • 1 gruppo - 5 litri
  • Versione compatta a 2 gruppi - 7,5 litri
  • 2 gruppi - 11 litri
  • 3 gruppi - 15 litri

La caldaia è dotata di valvole di emergenza e di non vuoto. C'è una finestra del livello dell'acqua sul pannello frontale. La sua dimensione è modesta, mi piacerebbe di più. È abbastanza facile accedere al pressostato attraverso il pannello superiore, si trova sul lato della caldaia inclinato.

Il pressostato può in qualche modo regolare la temperatura dell'acqua di alimentazione. Se aumenti la pressione dell'acqua nella caldaia ruotando il pressostato in senso orario, la temperatura sarà più alta, se la abbassi - viceversa. Consiglio di montarlo una volta e di non arrampicare spesso, anche se so che molti baristi lo adorano.

I vetri termici non possono dire esattamente quale volume, ma poiché la somma dei fattori la stabilità termica della macchina è media, i vetri termici sono degni della stessa definizione.

Potenza secondo gli standard europei

Prendi la versione a due bande come la più versatile e quindi popolare. Ha una potenza di 3200 watt. Questo è in realtà un po 'per questa classe di macchine con un volume della caldaia di 11 litri. È stato fatto, suppongo, nell'aspettativa che potesse essere utilizzato in case con vecchi cablaggi. Oltre all'onnipresente economia europea, la loro elettricità è costosa.

Ma in generale, quando si sceglie una caffettiera, bisogna tenere a mente la potenza, perché in commercio esistono macchine da 8 kW, che già richiedono cablaggi appositamente specializzati. Ho sentito più di una recensione sull'esaurimento della rete dopo aver collegato incautamente dispositivi da 5-6 kW a una presa normale. L'Appia a due gruppi può essere collegata quasi ovunque.

Quindi, 3 kW non sono molti per una macchina del genere. Questo è un altro componente di stabilità termica non molto esemplare.

Одногрупная Nuova Simonelli Appia II

Одногрупная Nuova Simonelli Appia II

Il manometro spesso mente

La macchina è dotata di un doppio manometro: in basso - la pressione nel circuito del caffè all'accensione della pompa, in alto - la pressione in caldaia. Questo indicatore di solito si trova entro il 10% in su, tieni presente.

Pompa rotativa affidabile

Per chi ha capito di cosa stiamo parlando, vale la pena rimandare al prossimo paragrafo. Lascia che ti spieghi ai principianti.

Le pompe dell'acqua nelle macchine da caffè sono divise in due grandi classi, praticamente non sovrapposte. Ci sono pompe vibranti, quando l'acqua viene pompata con il metodo di oscillazione (movimento) del pistone nella reggetta magnetica su e giù (o sinistra e destra, non il punto). Tali pompe sono utilizzate in tutte le caffettiere domestiche e le macchine da caffè per almeno 5 o 200 mila rubli (ovviamente da quelle che preparano l'espresso). Hanno un meno specifico, la pressione sviluppata dal metodo di oscillazione è discreta, non è strettamente uniforme. Ma sono economici e compatti. Le pompe rotative sono utilizzate nella tecnologia professionale. In essi, il motore fa girare la girante, che aspira e spinge l'acqua ulteriormente lungo il percorso idraulico ea velocità costante. Pertanto, la pressione è stabile, uniforme.

Quindi, le macchine da caffè Nuovo Simonelli Appia 2 utilizzano una pompa italiana completamente affidabile Fluid-o-Tech CB054 50L/H.

Viene utilizzato anche in molte altre caffettiere simili, ad esempio Rocket, ECM, Bezzera. Non posso dire niente di male su di lei.

Nuova Simonelli Appia II: Compact and Regular

Confronto tra la larghezza della versione compatta della Nuova Simonelli Appia II a due gruppi e della versione normale.

Tipico gruppo riscaldato 58 mm

La macchina per caffè Nuova Simonelli Appia II utilizza gruppi di lavoro (teste) riscaldati da un termosifone. I pannelli sono completamente in metallo, rame. La stabilità termica dei gruppi stessi è a un livello decente. Cestini in un set da 19 e 11 grammi. La massa del portafiltro è di 570 grammi.

Molti sono confusi dal bullone sporgente della rete della doccia. Fino al punto che rovina la pillola quando martella la dose massima. Questa è una sfumatura ben nota. Di solito è consuetudine passare a uno più piatto di lunghezza adeguata.

I gruppi utilizzano un solenoide a tre vie, tecnologia proprietaria SIS - Soft Infusion System. Si afferma che è in grado di livellare i difetti di compattazione con un'irrigazione uniforme. Questo è una specie di gioco di marketing. L'iniezione dall'auto è la più comune, senza fronzoli. Difficilmente è in grado di compensare le mani storte. Non prestare attenzione al SIS.

I comodi rubinetti del vapore (cappuccino) a volte sono utili per modificare

Steam tap on Nuova Simonelli Appia II coffee machineTutte le versioni utilizzano trattori a vapore piuttosto comodi su una cerniera libera. Completamente in acciaio. Comode, prima di tutto, le maniglie di inclusione. Anche se questo è, ovviamente, soggettivo.

Alla fine sono presenti 4 fori di uscita del vapore, ciascuno del diametro di 1,5 mm. L'ammiraglia Nuova Simonelli Aurelia, ad esempio, ha fori più piccoli, 1,2 mm, che offrono più opzioni per la lavorazione del latte. Su Appia, quindi, si usa spesso un trucco, soprattutto quando si lavora con una piccola brocca da 0,35 L: tappare uno o due fori con uno stuzzicadenti. Un ulteriore vantaggio di uno stuzzicadenti è che il getto di vapore ottiene una certa direzione, il che è utile anche quando si monta.

Un po', ma carino

Una caratteristica interessante e comoda della macchina è uno specchio sul bordo alla base della vaschetta raccogli gocce per tutta la lunghezza della macchina. È comodo usarlo per monitorare lo stretto, soprattutto se si utilizzano portafiltri senza fondo. Inoltre, lo stato della griglia della doccia, e della testa in generale, è più comodo da guardare senza piegarsi in tre morti. Un'altra cosa è che per i compagni sciatti, di solito è imbrattato e gocciolato, ma aiuta le persone pulite.

Ritiro del feedback

Nuova Simonelli Appia II Compact 2 gr V modification: compact in two groups and with autodosing.

Cosa posso dire alla fine. Ecco un'auto a una caldaia, infatti, una classe professionale iniziale. Questa classe è, in linea di principio, capricciosa. Ha bisogno di essere revisionato frequentemente, pulito, lavato con flusso inverso. In parole povere, questo richiede un livello di barista leggermente più alto.

Tuttavia, la macchina consente uno streaming di caffè molto decente. E tenendo conto del prezzo, si può affermare, nonostante una serie di osservazioni che ho citato, che la macchina da caffè Nuova Simonelli Appia II è la scelta predefinita per una caffetteria o un locale di livello simile.

In questo caso, la scelta di una modifica specifica dovrebbe essere basata sulla capacità di attraversare il paese, sugli obiettivi, sulle caratteristiche del luogo di lavoro (dimensioni, cablaggio, mantenimento del peso). A parità di altre condizioni, il modello più universale è a due gruppi, non compatto Nuova Simonelli Appia II 2 gr S o Nuova Simonelli Appia II 2 gr V .

La scelta a favore della dispensazione elettronica va fatta in accordo con il personale che lavorerà sulla macchina. V - con dosaggio elettronico - un po' più facile per un barista, l'avanzamento finale è leggermente più alto (premere il pulsante - ci si può distrarre un po', si fermerà da solo), la presenza di un programma di pulizia richiede un po' meno corpo movimenti, ma anche il prezzo è più alto. Se partiamo solo dal rapporto prezzo/risultato, le versioni S sembrano più redditizie.

Versione compatta - questo è un compromesso ancora maggiore con la stabilità termica, ma il peso e le dimensioni sono notevolmente inferiori con due gruppi. Anche la comodità di lavorare con la versione compatta è inferiore a quella a pieno formato.

Versione a gruppo singolo - per un'impresa in fase di avviamento. Non solo la produttività ne risente, ma è possibile appendere diversi caffè su due gruppi con una miscelazione minima, anche con risciacqui disordinati. Inoltre, se il continuo è critico, con un difetto in un gruppo, il problema non si alzerà e ci sarà più libertà di riparazione, e non un disastro, l'intonaco viene rimosso, il cliente se ne va.

Modifica a 3 gruppi Non lo consiglio a titolo oneroso, poiché il prezzo cresce abbastanza fortemente, sproporzionato rispetto alla classe del dispositivo. E abbiamo bisogno di un'auto a tre montanti solo in un posto molto, molto affollato.

Dove acquistare questo modello a Mosca e nelle regioni - prezzi attuali:


Le principali caratteristiche tecniche della macchina da caffè Nuova Simonelli Appia II:

Istruzioni complete: Scarica informatoPDF
Tipo di dispositivo: Caffettiera Rozhkovy
Larghezza x Profondità x Altezza: 1 gruppo - 40 x 55 x 53 cm
2 gruppi compatti - 55 x 55 x 53 cm
2 gruppi - 78 x 55 x 53 cm
3 gruppi - 101 x 55 x 53 cm
Caffè usato: Terreno
Macinacaffè: No
Gruppo birraio: Uno, due o tre, compensati in temperatura
mostra tuttospecifiche
Stufa: Caldaia in rame, 5, 7,5, 11 o 15 litri
Pressione massima: Ci sono 12
Serbatoio d'acqua: Attacco acqua 3/8
Vano caffè: Bracci interamente in metallo 58 mm
Scomparto rifiuti: No
Cappuccinatore: Rubinetti vapore a 4 fori con diametro 1,5 mm all'estremità
Altezza massima della tazza: Gruppo basso - 10 cm
Gruppo alto - 14 cm
Caratteristiche di controllo: Versioni S - dosaggio manuale
Versioni V - elettronico, programmabile, uno/due espresso, uno/due lungo per gruppo
Altre caratteristiche: Specchio alla base della vaschetta raccogligocce per monitoraggio stato perdite e gruppi di lavoro, riscaldamento passivo bicchieri (attivo - optional), valvola a 3 vie per scarico pressione gruppi, manometro (per pompa e boiler), nelle versioni V per macchine a 2 e 3 gruppi programma di pulizia integrato.
Versioni colore: I lati in plastica possono essere bianchi, neri, rossi. Il corpo principale è in acciaio.

106 commenti di cui 3 commenti su Nuova Simonelli Appia II con voto medio di 5/5:

  1. Jan, da dove viene questa convinzione di massa che una macchina da caffè professionale alla carruba fa il caffè anche meglio di una macchina avanzata?

    Il mese scorso sono stato a una fiera del caffè a Mosca, ho parlato con i baristi - tutti come uno dice che le macchine per le loro attrezzature non sono un concorrente.

    Ma proprio non capisco - con quali mezzi?
    Dopotutto, l'intera fisica del processo è identica: regoliamo la macinatura, formiamo una compressa, facciamo scorrere l'acqua calda sotto pressione, controlliamo la portata - otteniamo un espresso standard all'uscita. Il suo gusto dipenderà esclusivamente dalla quantità di grano utilizzato, dal grado di macinatura e dalla temperatura dell'acqua e dalla velocità di estrazione. Tutte queste cose possono essere fatte su molte macchine.

    Cosa c'è nei nodi delle macchine da caffè professionali che non c'è in una macchina avanzata? Cosa fa la differenza nel gusto?

    Considerando la tua esperienza di lavoro come barista e la tua conoscenza delle macchine da caffè, sono sicuro che nessuno affronterà questo problema meglio di te =)

    иколай

    15 giu 17 in 18:52

    • Ciao Nikolay,
      Spero che Jan risponda alla tua domanda, ma dalla mia esperienza non posso che confermare la correttezza della convinzione che una macchina professionale a carrube possa sicuramente fare il caffè meglio anche delle macchine più avanzate.

      Fare un buon espresso è un'arte, e le macchine, anche se automatiche, non sanno fare arte senza la partecipazione delle persone.
      Le macchine automatiche imitano solo i processi che un barista esegue su una macchina per carrube.

      Un esempio più chiaro è una lavastoviglie. Sa lavare i piatti e non è nemmeno cattiva, ma imita solo ciò che una persona fa a mano.
      Se non rimuovi grandi residui di cibo o fai qualcos'altro, la lavastoviglie stessa darà spesso un risultato molto deplorevole.

      Scrivi anche che l'intera fisica del processo è identica, ma non lo è. È simile e molto simile, ma non identico.
      Sebbene la macinatura sia regolabile, non otterrai la macinatura perfetta per un vero espresso su una macchina.
      E senza una rettifica perfetta non si ottiene mai la pressione richiesta, e uscendo da questa sulle macchine la pressione richiesta viene raggiunta (simulata) da maglie, valvole e simili, con tutte le conseguenze che ne conseguono.

      In breve, qualsiasi macchina, sia economica che costosa, è un'imitazione. Ma veloce e conveniente.

      Alessandro

      16 giu 17 in 11:48

      • ora, sembra, sì, non anche.

        un barista può modificare più volte al giorno il grado di macinatura per gli stessi grani - a seconda dell'umidità, del grado di riscaldamento delle macine, ecc.

        Andrea

        16 giu 17 in 20:09

    • Quanto sopra è già stato risposto in generale. Ci sono molte differenze. L'idea principale è che la macchina in molti luoghi utilizza esaltatori artificiali, ad esempio, sì, la pressione nel gruppo (nel dispositivo di erogazione in termini di macchine da caffè) è ottenuta da valvole e non dalla corretta macinatura e pressatura del caffè tavoletta. La stabilità della fornitura di acqua calda di una certa temperatura alla camera di cottura alle macchine è a volte inferiore al prof. Corno. Anche la stabilità della pressione, perché le pompe automatiche hanno pompe vibranti e le trombe professionali hanno quelle rotanti. Bene, ecc.

      gennaio

      19 giu 17 in 11:15

      • le macchine automatiche del tipo Spectra S consentono di controllare la temperatura, il grado di macinatura, la forza di pigiatura e molti altri parametri per ogni ricetta. E lo fanno senza stancarsi e indipendentemente dal loro umore. E molti baristi sono impegnati nell'arte con i pesi - ma poi mi dispiace, o l'arte, o le bilance) E se prendi la bilancia nelle tue mani, allora sii gentile - e manomissione dinamometrica, ma ciò che otteniamo alla fine è giusto , automatico))) PS in Starbucks, dopotutto non viene preparato il peggior caffè? Ma c'è una macchina automatica) E conosco tanti posti dove ci sono le corna di Simonelli, e il caffè è spazzatura)

        Basilico

        28 ottobre 19 c 00:41

        • Le macchine sono del tipo Spectra S e costano 800.000 + ciascuna - poco meno delle macchine professionali T3 a due gruppi. Sembra che NS Aurelia Wave T3, che viene utilizzato nelle competizioni, possa essere acquistato anche per 750.000 rubli :)

          Mi chiedo come fanno le macchine a fare uno speronamento uniforme? Dopotutto, il macinacaffè si versa in un punto: quando il centro viene pressato, risulterà più denso e la fuoriuscita andrà oltre i bordi. Come persona che lavora con un corno, posso dire che con speroni irregolari tutto va in polvere :) Inoltre, vale la pena notare che sono sufficienti anche difetti apparentemente insignificanti :(

          Ilya

          25 giu 20 in 10:34

          • Quindi tutte le macchine hanno ancora valvole crema che neutralizzano tutti i guasti.

            Artem

            25 giu 20 in 10:59

            • E non sto parlando di guasti - lo stesso, lo stretto risulta essere irregolare. Ai bordi viene versata più acqua, con conseguente estrazione del caffè, e viceversa al centro. Oppure mi sfugge qualcosa?

              Ilya

              25 giu 20 in 11:01

          • Penso che questo non sia un super compito: generare automaticamente un segnalibro per il caffè. Battiamo il piano del tavolo con un corno, livellando la pila: la macchina può anche scuotere il nodo dove avviene la cottura. Il meccanismo può anche speronare. Può fornire acqua a pressione variabile, a partire da una piccola, che riduce anche al minimo i guasti. Puoi fare qualcosa, la domanda riguarda il prezzo e l'applicazione. Nel segmento a basso costo, risparmiano su tutto, dal caffè ai distributori automatici, non passeranno a nuovi intelligenti lì, mentre i vecchi lavorano con il miglioramento, soprattutto perché le persone bevono e non si lamentano. E nel costoso mentre la persona è competitiva, per il momento.

            Andrea

            25 giu 20 in 23:16

        • E a proposito, ho provato molte volte un ottimo caffè sulle corna Simonelli, ma non ho mai provato un buon caffè da Starbucks.
          P.S. questa è la mia opinione, ma ad essere onesti, l'espresso da Starbucks è una merda. Peggio solo da McDonald's
          P.P.S. Offtopic, ma molto spesso mi imbatto nel fatto che le persone pensano che il caffè in Starbucks sia l'ideale per via della loro popolarità - semplicemente non vanno nemmeno in altri caffè

          Ilya

          25 giu 20 in 11:05

          • Immagino che il caffè da Starbucks sia amato dalle persone che sono entusiaste delle catene di caffetterie (forse principalmente per gli interni e i coupon?) e che valutano la qualità del caffè secondo criteri indiretti: quale tazza viene servita, quanti strati di tovaglioli e c'è una caramella gratis con il caffè ... Se il gusto è denso (anche se è anche amaro), allora il caffè è forte e, quindi, buono, come non lo hanno salvato. Ebbene, il turnover del personale e come gli scolari al terzo giorno di lavoro si definiscono orgogliosamente baristi è già fuori discussione.

            Andrea

            25 giu 20 in 14:41

          • Solidarietà

            Zucchero

            6 ago 21 c 17:52

    • Le unità di macchine professionali sono realizzate con un margine che ne consente l'utilizzo 24 ore su 24 tutto l'anno (di solito una volta all'anno si effettuano manutenzioni programmate), in media, una tazza ogni 5 minuti. Prova le macchine domestiche in questa modalità e capirai la differenza. Il gusto dipende così tanto dal caffè e dall'acqua che la macchina non ha importanza se si fa il caffè con un caffè vecchio e cattivo. Porta una confezione di caffè da un supermercato a un bar e chiedi loro di farti un espresso, poi dal caffè appena fatto che usano loro stessi, e capirai subito la differenza.

      Andrea

      25 giu 20 in 13:26

  2. Grazie mille per la recensione e per il programma educativo! Jan, puoi dirmi dove comprare / rubare / macinare un bullone piatto per fissare la rete della doccia?

    Maria

    30 giu 17 in 07:37

    • um ... beh, puoi andare al negozio di utilità con un esempio, per esempio. Bene, cioè la selezione per esempio, non conosco articoli e nomi esatti.

      gennaio

      30 giu 17 in 07:46

  3. Gian, grazie per le preziose informazioni. La domanda è: qual è la criticità durante il funzionamento delle macchine da caffè discusse sopra? Bene, ad esempio, la qualità dell'acqua, la stabilità della tensione, ecc. Questo è ciò che intendo. Sembra assurdo, ma sto valutando l'acquisto di DUE Nuova Simonelli di taglia unica, ma utilizzandone una, perché in caso di guasto, diciamo a due gruppi, il processo si fermerà se lo ami - deve essere preso per la riparazione. Questa non è nemmeno una domanda, ma una sorta di ragionamento)) Puoi consigliare qualcosa su questo? Vale la pena preoccuparsi così tanto?

    Vladislav

    12 luglio 17 in 14:10

    • Beh, no, non dovresti preoccuparti così. Innanzitutto, nel 90% dei casi di guasto, l'auto viene riparata sul posto, non c'è bisogno di portarla da nessuna parte.
      In secondo luogo, la maggior parte dei guasti è localizzata nel gruppo infusore, ovvero la seconda testa continua a funzionare. Affinché entrambi si alzino, la pompa o la caldaia dovrebbero morire, ma questo è ancora estremamente raro, soggetto a abbandono, inoltre raramente accade di punto in bianco, inizia a non dare pressione, temperatura, portata. In breve, in modo che i due gruppi si alzino completamente all'improvviso - casi estremamente, estremamente rari. E in termini di stabilità termica, il doppio gruppo è meglio del singolo, cioè alla fine si sacrifica la qualità per il bene di qualche spettrale probabilità di fallimento completo. La più critica è la cura generale, cioè la pulizia regolare degli oli di caffè e del calcare. È chiaro che migliore è l'acqua di fonte, meglio è. Non posso dire altro sull'aspetto affidabilità.

      gennaio

      13 luglio 17 in 11:47

  4. Grazie mille per la recensione completa.

    Costantino

    18 set 17 c 15:58

  5. Buon pomeriggio.
    Abbiamo deciso di aprire una caffetteria-pasticceria, consiglio questo particolare modello a due gruppi. (con macinacaffè circa 175TP)
    La camera dispone di 3 kW e cablaggio in alluminio, oltre a una caldaia e un piccolo forno.
    Vorrei un vostro commento sul voltaggio e sulla scelta della macchina, nei piani di circa 50-100 tazzine di caffè al giorno.

    Ilya

    8 Ott 17 c 18:48

    • L'auto è buona, ma in termini di potenza ci sono preoccupazioni, l'unità a due gruppi ha già 3 kW e hai ancora una caldaia e un forno, ma cosa succede se tutto si accende subito? ma qui il problema non è la macchina, è già abbastanza modesta in termini di energia, ma il cablaggio, può essere più facile rafforzarlo?

      gennaio

      9 Ott 17 c 08:33

  6. Jan, buon pomeriggio. Vorrei più recensioni di dispositivi simili, il loro confronto. In generale, secondo le recensioni, mi è piaciuta Nuova Simonelli Appia II 2 gr V. Ma forse dovresti prestare attenzione a qualcos'altro (ad esempio un modello più vecchio di Aurelia o un altro produttore)? Vale la pena pagare troppo o è fondamentale la qualificazione del barista? A quali aspetti dovresti prestare attenzione? Grazie in anticipo!

    Anton

    26 ott 17 c 13:51

    • le recensioni di una tale tecnica sono stressanti, perché è difficile lavorare con una tale tecnica, non tutti sono desiderosi di farti avvicinare al corpo
      La qualifica di barista livellerà accuratamente qualsiasi tecnica. Cioè, se investi in senso figurato in un barista, gli occhi di Appia saranno sufficienti per lui. Attrezzature più costose tendono a rendere più facile il lavoro e la manutenzione. Cioè, lì è più probabile che non si tratti del gusto finale, ma dell'eliminazione di alcune piccole giunture, facilitando il lavoro, quando puoi rudemente non preoccuparti così tanto del pressostato e della regolazione per il grano. L'Aurelia è considerata una bella macchina, partecipa addirittura a qualche campionato come auto di riferimento, su cui gareggiano i baristi, ma personalmente non ci sono rimasto dietro, e qualcosa mi dice che non funzionerà nel prossimo futuro...

      gennaio

      27 ott 17 c 15:44

  7. Ciao Jan! Sto progettando di aprire una caffetteria in un piccolo villaggio. Non abbiamo un barista, al momento io stesso non posso studiare in dettaglio questo business, quindi la questione di una macchina da caffè è molto acuta. Molti mi hanno consigliato di prendere questo modello. Dopo aver riletto tutte le vostre risposte nella sezione domande e risposte, mi interessava l'argomento con il cappuccinatore. Continuo a non capire, è normale in questa macchina? e hai anche scritto che per il cacao/cioccolato serve un cappuccinatore manuale. Hai solo bisogno di acquistarlo separatamente, giusto? Bene, acquista separatamente un macinacaffè per una macchina da caffè.

    Giulia

    27 ott 17 c 23:16

    decalcificante per macchina da caffè

    • non vale la pena prendere un corno professionale senza barista e senza competenze. il cappuccinatore è buono lì e non è necessario acquistarlo separatamente.
      prendi meglio l'Aulika Focus: c'è un cappuccinatore automatico per il latte e un rubinetto del vapore per il cacao, e non hai bisogno di abilità, lo farà il cassiere.

      gennaio

      28 ott 17 c 08:27

  8. Jan, buonasera!
    Per il lavoro sul campo è necessaria una macchina da caffè, senza elettricità di rete. Il gas della bombola verrà utilizzato per riscaldare la caldaia, le batterie per il resto dell'attrezzatura. Domande: 1) L'attrezzatura a gas starà su questa macchina?
    2) Un'auto con impianto a gas rende molto più difficile il lavoro del barista o non fa differenza?
    Grazie per il sito!

    Paolo

    2 novembre 17 in 17:41

    • Chiedo scusa, ma non te lo dirò su questo argomento, non mi conosco, non voglio inventare.

      gennaio

      3 novembre 17 in 10:42

    • Pavel, una domanda molto interessante! se non hai un'appia disponibile, quindi fossi in te, cercherei un'auto già adattata per funzionare a gas.
      ce ne sono di simili in circolazione, e siccome non pubblicizzo nulla dico solo che l'info è su espresso gas gpl doppia alimentazione
      di solito funzionano a gas o elettricità, a seconda di ciò che è disponibile.

      probabilmente c'è una specificità - dopotutto, c'è una fiamma sotto la caldaia (non ho capito come è stata stabilita l'accensione), forse la temperatura è ancora più stabile - dopotutto, non c'è oscillazione per l'elemento riscaldante. ma qui e con qualsiasi altra macchina - devi capirne il carattere e i capricci per preparare ripetutamente la bevanda desiderata, e quindi è facile.

      Andrea

      3 novembre 17 in 12:47

  9. Ian, vorrei una recensione su Wega professionale, La San Marco. Come ti senti su di loro?

    Andrea

    17 nov 17 in 22:21

    • Ho un buon atteggiamento, ma non ho lavorato con loro, non c'è accesso, quindi è improbabile finora.

      gennaio

      20 nov 17 in 09:27

      • È un peccato, mi interessa l'opinione su SM, le auto non sono molto comuni, ma molti lo lodano per il fatto che, il diametro del gruppo è 53 mm, è presumibilmente più gustoso da cucinare

        Andrea

        28 novembre 17 a 12:46

        • In ogni caso, un diametro di 53 non può essere migliore di 58 semplicemente per definizione.

          gennaio

          1 Dic 17 c 09:09

          • Ho visto informazioni che in Italia si usano molte macchine con una dimensione del filtro inferiore a 58 mm, perché hanno un colpo singolo, e nei paesi in cui si usa principalmente un doppio colpo, è sempre 58 mm. E sì, sono d'accordo che due singoli versati in una doppia in due tazze hanno un sapore diverso da due singoli preparati separatamente. A proposito, sull'EC145 mi piacevano più i singoli che i doppi, e sul PL41 mi piacevano i doppi.

            Andrea

            1 Dic 17 c 09:29

          • Nel caso di un cinturino da 53 mm, ci sono meno possibilità di rotture. Nella stessa La Marzocco il gruppo è da 58mm, ma il portafiltro per one shot implica un tablet alto e non piatto. Pertanto, probabilmente c'è una sorta di logica nell'usare 53 mm nel professionista ...

            Andrea

            1 Dic 17 c 10:58

          • Piuttosto il contrario. 53mm - questo significa che l'altezza del tablet (es. 8gr) sarà di 58mm superiore a quella del supporto (corno). Di conseguenza, una goccia d'acqua condizionata passerà attraverso una maggiore quantità di caffè. È più facile preparare il caffè su un supporto del genere. E se prendi un altro innovatore-produttore prof. macchine da caffè La Spaziale, realizzano anche supporti (corna)/gruppi nella dimensione di 53mm

            Michael

            1 novembre 19 in 17:59

  10. Buona giornata,

    Per favore, dimmi se sai perché la macchina per caffè espresso Appia compact 2 costa 160.000 rubli nel mondo, quando il prezzo in Europa varia intorno ai $ 6.000. Come può esserci una tale differenza di prezzo?

    Anastasia

    9 feb 18 ca 14:48

    • Non seguo i mercati occidentali, in ogni caso, i prezzi nei diversi paesi sono costruiti in modo diverso, inoltre ammetto che hai appena trovato una sorta di offerta sfavorevole. la differenza nello stesso modello può essere 2 o più volte, e anche il confronto tra paesi è generalmente un compito ingrato.

      gennaio

      12 feb 18 ca 14:15

  11. Buona giornata!

    Mi sono imbattuto in Lelit Giulietta PL2SVH, a proposito della quale vorrei conoscere la tua opinione: scegliendo tra lei e Nuova Simonelli Appia II 2 gr V, ha senso pagare in eccesso 20 tr? a favore del primo? Quanto sono diverse le auto in termini di qualità? Grazie mille in anticipo per la tua risposta.

    Andrea

    3 mar 18 in 15:00

    • Purtroppo non ho incontrato Lelit Giulietta PL2SVH, ma questa è una mia idea. Ha un vantaggio: il gruppo e61 (prima di tutto, eccellente stabilità termica e senza pretese). Ma il fatto che sia in qualche modo davvero sola, isolata dal resto dell'unità, aumenta la qualità della bevanda, non posso dirlo. D'altra parte ho la sensazione che Nuova si avvicini all'assemblea un po' più responsabilmente di Lelit.

      gennaio

      5 mar 18 in 09:33

      • Capito grazie! Lo terrò a mente

        Andrea

        5 mar 18 in 11:31

        • Appia ha anche un gruppo termosifone, quindi dovresti piuttosto guardare le preferenze del barista e l'esperienza degli artigiani locali: se ti stanno addosso con una delle macchine e non hanno familiarità con l'altra, allora questo è un criterio di selezione.

          Andrea

          essenza mini c30

          5 mar 18 in 12:09

  12. Per quanto ho capito, anche una versione a gruppo unico con caldaia da 5L non ha nulla a che fare in casa?

    artemia

    20 mar 18 in 13:46

    • Se una famiglia di diverse generazioni e 15 persone bevono insieme latte e caffè, allora potrebbe esserci un'opzione)

      Andrea

      20 mar 18 in 18:22

    • No, ho sentito degli esempi

      gennaio

      23 mar 18 in 10:01

  13. Jan, una recensione molto utile! Dimmi, ci sono rivenditori ufficiali Simonelli nella regione di Staropolskie? O su quale sito è verificato che puoi ordinare queste macchine da caffè? Grazie!

    Olga

    12, 18 maggio ca 23:42

    • Non te lo dico, mi dispiace.

      gennaio

      18, 18 maggio ca 08:58

  14. Buon pomeriggio, Jan!
    Ho, credo, la domanda più non standard
    Siamo un caffè per i dolci giapponesi Taiyaki a San Pietroburgo, non abbiamo caffè MA ci sono latte giapponesi (come il latte matcha) che sono fatti mescolando latte e ingredienti giapponesi. Ora stiamo preparando il latte su cappuccinatori separati, ma la pratica mostra che il latte montato in questo modo, sebbene sia gonfio, si deposita molto rapidamente. E si scopre, sfortunatamente, che l'ospite riceve una bevanda che viene dimezzata dopo 3 minuti. Tengo molto agli ospiti, quindi attualmente sto cercando una soluzione per risolvere questa situazione. Ho in mente una macchina del caffè Ottima, ma costa circa 120 mila, e proprio non vorrei spendere una cifra simile per le lancette (ma sono pronto se questa è l'unica soluzione). Cosa mi consiglieresti come professionista in questa situazione? Grazie in anticipo per la tua risposta! Nastya

    Nastya

    3 ago 18 c 13:46

    • La domanda è davvero fuori standard.
      Pensieri del genere: i singoli cappuccinatori in realtà frullano abbastanza bene, a livello dei cappuccinatori automatici dei distributori automatici di latte. Una percentuale molto alta di scarti con schiuma di latte proviene dal latte, se, grosso modo, si prende latte normale, medio, allora non si monta molto bene su nessun cappuccinatore. Quindi, il primo consiglio: leggi questo materiale e provalo sul tuo cappuccinatore - latte
      Secondo pensiero. Una qualità decisamente migliore può essere montata su cappuccinatori manuali su caffettiere a carrube commerciali con grandi caldaie-scambiatori di calore. In parole povere, questi sono tutti clacson professionali e una delle auto più economiche con una tale caldaia è Nuova Simonelli Oscar II. È per una coppia, senza caffè, che non c'è decisamente un senso migliore (più costoso) da prendere.
      Terzo pensiero. La domanda è davvero rara, forse non lo so, ma ci sono stazioni di vapore separate sul mercato, senza fare il caffè, ma davvero non lo so qui, non ne ho sentito parlare, mi dispiace.

      gennaio

      5 agosto 18° ca 14:31

  15. Jan, buonasera!
    Dimmi, questo modello si collega a una bottiglia d'acqua semplicemente abbassandoci un tubo? O devi installare qualcosa in più?

    Evgeniy

    8 agosto 18° ca 22:42

    • ci deve essere un ristagno nella bottiglia, cioè deve essere posizionato sopra la macchina.

      gennaio

      11 agosto 18° ca 17:16

  16. Jan, buon pomeriggio. Prompt: Nuova Simonelli Appia II 2 gr V ha dosaggio elettronico. Ho capito bene che se devo versare più caffè rispetto, ad esempio, a un cappuccino o un espresso, dovrò premere nuovamente il pulsante di versamento? Cioè, non esiste funzione (o pulsante) che non interrompa automaticamente l'infusione dopo una certa quantità di ml.
    Chiedo scusa se sono stato in qualche modo poco chiaro, sono solo di recente in questo thread :)

    Egor

    14 agosto 18° ca 19:26

    • No, dovrebbe esserci un pulsante di alimentazione manuale, lì, come al solito, premuto - versa, premuto - ci fermiamo. Questo è il quinto pulsante in ogni riga sopra ogni gruppo, ha una tazza molto grande disegnata su di esso, come un americano, questo è un feed manuale.

      gennaio

      20 agosto 18° ca 08:47

  17. Buona serata! Mi dica, abbiamo una NUOVA SIMONELLI APPIA II 2 GR S, l'acqua del rubinetto dell'acqua calda ha smesso di scorrere. Abbiamo controllato la pressione, va tutto bene. Hai mai affrontato una domanda del genere?

    Michael

    20 set 18 c 20:42

  18. Buon pomeriggio, Jan!
    Sto studiando il tuo sito di recente, voglio ringraziarti molto per il tuo lavoro e per una quantità irreale di informazioni utili.
    chiedo il vostro aiuto
    Mi trasferisco in una delle capitali europee e ho intenzione di aprire una caffetteria lì. Conoscendo la mentalità e la cultura europea, voglio concentrarmi su un caffè delizioso di alta qualità con un set standard: espresso, americano, cappuccino, latte. Forse in futuro, con vari additivi, sciroppi, ecc. Sto valutando il formato di una mini caffetteria con posti a sedere per 10-15 persone e un bancone bar per 2-3 persone. Anche con la possibilità di vendere caffè da asporto. All'inizio, per risparmiare sui costi, vorrei fare da solo (senza barista), ho intenzione di seguire i corsi da barista e lavorare da solo. L'assistente online mi ha consigliato il Delonghi EC 820 ... ma vorrei qualcosa di più professionale (non per uso domestico). Ancora una volta, l'idea principale è la qualità e il gusto del caffè.
    Per favore aiutami con la scelta di una macchina per il caffè!
    Grazie in anticipo!
    Prossime vacanze!!!

    sollievo

    29 dic 18 c 10:55

    • Non sapendo quale budget e cosa si presenta nel mercato dove stai andando, è difficile consigliarti.

      Ma tesi generali:
      1) Prima di tutto, cerca un buon macinino. Se non ci sono alternative, puoi farne una su cui è impostata la macinatura dell'espresso.
      2) Una macchina di almeno due gruppi, con caldaia separata per vapore per latte (o con scambiatore di calore - insomma una dove ci sono due circuiti di riscaldamento, in modo da non dover scaricare e riscaldare costantemente l'acqua quando passaggio da vapore a espresso e viceversa). Ancora una volta, devi guardare cosa hai sul mercato. Bene, l'Appia II sotto cui stai scrivendo è l'opzione più versatile al mondo. Anche se ho visto macchine da caffè dove si trova Gadzhia Classic e fanno piatti deliziosi, sono molto lente rispetto alla concorrenza.

      In bocca al lupo, scrivi, quando apri ti chiamiamo

      Artyom

      30 dic 18 c 21:30

  19. Buona giornata!
    Abbiamo acquistato il caffè Appia II Compact per il nostro outlet con due gruppi.
    Ci lavoriamo e facciamo un ottimo caffè, tutto è fantastico.
    Alimentato da bottiglie con acqua addolcita, scaricano rispettivamente in una normale tanica, il tubo di scarico non entra in contatto con l'acqua. Cambiamo l'acqua costantemente.
    I ragazzi che hanno aiutato con l'installazione sul punto hanno subito parlato della valvola di ritegno all'estremità del tubo di versamento dell'acqua fornito con il kit.
    La seconda settimana stiamo solo lavorando ed è iniziato a manifestarsi il problema che dopo un tempo di fermo (50-60 minuti), quando si versa dell'acqua, l'aria inizia a fluire dal gruppo, dal secondo gruppo e anche dal rubinetto dell'acqua calda.
    È stata installata una valvola di ritegno, il livello dell'acqua nella bottiglia è alto, c'è poca acqua nello scarico. Questo è il terzo giorno consecutivo. Non riusciamo a capire perché.
    La valvola è stata installata 1/2 con un adattatore da 3/8 a 1/2 perché non sono state trovate valvole 3/2 in Megastroy o Leroy Merlin (forse non esistono).
    Tutti i sintomi di una camera di equilibrio, ma non riusciamo a capire da dove provenga. tutto ok con il livello dell'acqua.
    Di solito viene trattato: spegnilo, fai uscire l'aria attraverso i cappuccinatori, accendilo e attendi che la pressione si accumuli di nuovo.
    Chi ha aiutato a smontare l'auto continua a parlare della valvola di non ritorno, ma ce l'abbiamo già. E a loro non importa più di noi. Non vanno sul posto.
    Ci troviamo a Kazan, e abbiamo comprato l'auto a Mosca perché qui non erano disponibili in quel momento, e forse non ora.
    Anche la negoziazione di un caso di garanzia o la riparazione o il rilevamento di difetti non è un'opzione. ci vorrà molto tempo, inoltre, portarlo a Mosca significa stare senza macchina per 1-2 settimane. Alla fine lavora e guadagna.
    Altri riparatori dicono che devi guidare l'auto al loro servizio, ma non mi piacerebbe perché penso che sia chiaramente possibile risolvere il problema sul posto.
    Non ci andrò io stesso, perché non è richiesta alcuna conoscenza.
    Sapreste dirmi cos'altro potrebbe essere il problema?

    Bulat Abdrakhmanov

    13 gen 19 in 14:58

    • Chiarimento: un adattatore, ovviamente da 3/2 a 1/2. È stato sigillato.

      Bulat Abdrakhmanov

      13 gen 19 in 17:02

      • Bulat, è improbabile che te lo diciamo con tali sfumature, ma forse qualcuno dei lettori ti aiuterà?

        Artyom

        13 gen 19 in 20:18

    • Ciao a tutti!

      Voglio aggiornare come abbiamo risolto il problema.
      Riguardava la valvola di ritegno di fabbrica, che si trova all'interno dell'auto stessa. Non trattenne la pressione e l'acqua molto lentamente, a piccole dosi, rifluiva solo durante un lungo periodo di inattività. Pertanto, il tubo di aspirazione dell'acqua non è mai stato caldo, ma solo la solita temperatura ambiente + il rubinetto, che si trova all'interno della macchina, in cui è avvitato il tubo di aspirazione dell'acqua, si è rivelato che perde (anche l'acqua a volte gocciolava da esso) e si è scoperto che aspirava da sé l'aria, causando una camera d'equilibrio, che non aveva nulla a che fare con la quantità di acqua nella bottiglia.

      Di conseguenza, abbiamo pulito la valvola di non ritorno e l'abbiamo rinforzata in modo che non passasse più acqua, il rubinetto è stato semplicemente rimosso e il tubo di aspirazione dell'acqua è stato collegato direttamente.

      Tutto funziona bene ora.

      Molto probabilmente, le parti stesse si sono rivelate inizialmente difettose. Non voglio pensare che abbiano infilato un'auto usata per le orecchie sotto le spoglie di una nuova. Inoltre, stava viaggiando da noi da Mosca a Kazan, ed è possibile che durante il trasporto sia successo qualcosa che ha influito sulla tenuta.

      In ogni caso, è più facile risolvere il problema sul posto che risolverlo con una garanzia e riprenderlo.

      Bulat Abdrakhmanov

      27 gen 19 a 11:37

      • In ogni caso, è più facile risolvere il problema sul posto che risolverlo con una garanzia e riprenderlo - sì, molto spesso è così.
        Sono contento che abbiamo risolto il problema, grazie per il feedback.

        gennaio

        1 feb 19 c 10:43

  20. Buon pomeriggio, Jan!

    Sto pensando di acquistare una macchina da caffè Appia in un piccolo bar all'autolavaggio. Conto su una produttività di circa 100 tazze al giorno, mi consigliate il modello? Il negozio mi ha consigliato Appia 1 Gr S, ha detto che bastava, ma dopo aver letto il tuo sito, ho pensato a uno a due gruppi. Ora c'è un'automatica cinese, ma il caffè risulta disgustoso, io stesso non posso berlo.

    Voglio acquistare una macchina da caffè Nuova Simonelli qui: https://chefpoint.ru/catalog/kofemashiny/brand/nuova-simonelli/ il costo sul mercato Yandex è basso. Hai sentito parlare di questo negozio e quali insidie ​​possono esserci al momento dell'acquisto? La differenza di prezzo sul mercato è di 10 mila rubli, forse hanno configurazioni diverse?

    Victor K

    5 feb 19 c 16:58

    • In linea di principio, è possibile preparare 100 tazze al giorno in una sessione di un gruppo. Questo è un carico del tutto normale per lei. Il secondo gruppo qui ti sarà utile se sei molto critico nei confronti dei tempi di fermo (al momento della manutenzione o, all'improvviso, della riparazione della prima testata), ma non credo sia importante per un autolavaggio. Inoltre, dovresti valutare in modo sobrio la possibilità di cucinare sul prof. bastone del corno, ci sarà un uomo al bar per questo? nel 95% dei casi il cassiere fallisce. e non dimenticare il macinino!

      riguardo al negozio. Personalmente non ho acquistato attrezzature lì, ma ho comunicato con loro - ragazzi normali. Non vedo insidie, la differenza di prezzo non è assolutamente critica, in quanto a ciò non è tale da dare motivo di diffidare.

      gennaio

      8 feb 19 ca 11:04

    • Vittorio, buona giornata. Voglio anche comprare una macchina da caffè per il Coffee Shop) potresti dirmi il sito da cui hai ordinato e quale macinacaffè hai comprato per la macchina del caffè per favore dimmi?

      Olga

      1 aprile 19 in 13:45

  21. Vorrei acquistare un dispositivo del genere per la casa:
    - boiler 500ml
    — 3000w
    - pompa rotativa 9 bar
    - portafiltro 58mm
    - PID interno caldaia a 92°
    - cappuccinatore 180° con 3 fori
    - costa $ 500 e con due caldaie per $ 700

    Secondo la descrizione - solo un sogno. Ma è imbarazzante che non abbia un nome, Cina. Che ne dici di questo?

    https://www.alibaba.com/product-detail/Professional-9-bar-Pressure-Espresso-Machine_60624963874.html?spm=a2700.7724838.2017115.14.144259ca38ViPb

    Stanislav

    14 feb 19 ca 07:12

    • non posso dire niente

      gennaio

      15 feb 19 ca 08:57

    • con tali caffettiere devi scegliere: o il venditore / SC è vicino o il prezzo è così gustoso che in tal caso puoi farlo da solo o cercare maestri.
      qui è confusa quell'immagine, il resto è generale e non ci sono informazioni sul design, nemmeno le immagini.
      Bene, sì, ci sono alcuni numeri (a proposito, non c'è una seconda caldaia - un termoblocco), ma questa è una lotteria, puoi giocarci per un rivenditore o qualcuno che può conoscerla sul posto.
      ma non ti sto dicendo cosa fare: decidi tu stesso.

      Andrea

      15 feb 19 ca 10:27

  22. Ciao! Grazie per la recensione - un sito molto informativo.
    Abbiamo una nuova maxi macchina da caffè simonelli premier. A fronte del fatto che i gruppi in uscita hanno quantità d'acqua diverse. Dì a pzhl quale potrebbe essere il problema?

    Sergey

    3 mar 19 in 11:27

    • primo pensiero: esiste un fluometro o solo un timer? Mi dispiace, non sono pronto per studiare i dispositivi di questa macchina ora, non l'ho incontrato da solo.

      gennaio

      4 mar 19 in 15:13

    • mancanza di approvvigionamento idrico tutto il tempo? forse una briciola di minerali si è incastrata nel canale e ne rallenta il flusso.

      Andrea

      6 mar 19 in 15:04

  23. No, non c'è il timer

    Sergey

    6 mar 19 in 14:23

    gaggia classica
  24. Immediatamente voglio esprimere la mia gratitudine per un blog eccellente, molto informativo e utile sia per i principianti che per i professionisti.
    La mia domanda riguarderà il modello Aurellia. Ha una funzione (aggiuntiva o di base non so) della cosiddetta pre-estrazione, quando la pompa emette gradualmente pressione a partire da 3-4 e dopo 10-12 secondi raggiungendo i 9 bar.
    Che cos'è questo processo in generale e come influisce sul prodotto finale? Per quale grano è meglio?

    Yuri

    13 mar 19 in 10:42

    • Ehm... C'è il sospetto che si tratti di marketing. Non ne ho sentito parlare.

      gennaio

      18 mar 19 in 09:25

    • Aurelia ha menzionato SIS nella descrizione https://www.nuovasimonelli.it/it/customer-care/barista/conosci-la-tua-macchina/sis.html

      La pre-bagnatura o l'aumento graduale della pressione può ridurre l'impatto violento dell'acqua sul caffè secco, consentendo così al caffè di immergersi più gradualmente e riducendo il rischio di rottura se il caffè viene distribuito e pressato in modo non uniforme. nel caffè all'angolo ci sono le macchine simonelli, i baristi sono giovani che cambiano spesso. è chiaro: più breve è la formazione, più redditizi sono i proprietari.

      Andrea

      18 mar 19 in 10:31

      • Apparentemente, questo è il motivo per cui Oscar II ha anche la pre-bagnatura (ma c'è una pompa a vibrazione, si accende e si spegne per un po') - non c'è OPV e la pre-bagnatura è progettata per affrontare i guasti.

        Andrea

        18 mar 19 in 10:34

      • Per quanto ne so, pre-bagnatura c'è anche una pausa e non un aumento graduale della pressione. In generale, non ho mai riscontrato un aumento graduale delle corna, ma forse sono rimasto indietro

        gennaio

        18 mar 19 in 10:38

        • un graduale cambiamento di pressione è come nei fedeli, ora è un grande argomento.
          La pompa a vibrazione, grazie alle sue caratteristiche di progettazione, aumenta la pressione in modo abbastanza fluido, la pompa rotativa con collegamento alla rete idrica è molto più affilata, quindi vengono eseguiti trucchi sotto forma di valvole a spillo e altre cose.
          molte macchine costose permettono di regolare la pressione al volo, durante la cottura, quelle molto intelligenti possono memorizzare le variazioni di pressione per poi riprodurle, registrando diversi programmi, e anche variando la temperatura lungo il percorso.

          Andrea

          18 mar 19 in 11:36

          • Sì, ma stiamo parlando di Aurellia, sembra che prima non lo avessero, forse l'hanno aggiornato? ..

            gennaio

            25 mar 19 in 10:33

  25. Buona giornata!
    Interessato a una caffettiera a gas. Nelle tue recensioni, non ho trovato tali riferimenti (
    Ho una caffetteria mobile, sto lottando per la massima autonomia (per poter lavorare ovunque senza essere allacciato alla corrente). A cosa dovresti prestare attenzione quando scegli e quale modello consiglieresti?

    Egor

    14 mar 19 in 05:42

    • Con tutto il mio desiderio, semplicemente non ho tali informazioni, mi dispiace.
      Qualcuno dei lettori può dirmi se qualcuno ha avuto esperienza?

      gennaio

      15 mar 19 in 07:54

    • Probabilmente vale la pena dare un'occhiata ai forum di Prokofe, è più probabile che incontrino utenti con esperienza.

      Andrea

      15 mar 19 in 09:28

    • la maggior parte delle caffetterie mobili (panetterie, griglie, ecc.) utilizza generatori di benzo (gas) per generare corrente alternata. Non funziona per te per qualche motivo?

      sergey

      15 mar 19 in 18:15

      • Ho le batterie installate per mantenere l'elettricità. Ma la loro risorsa non è illimitata, la macchina del caffè non si può estrarre. I generatori non sono stati considerati inizialmente a causa del rumore e del fumo.

        Egor

        16 mar 19 in 05:07

        • prova a usare una batteria al gel, ha la forma di una valigia tipo valigetta. Le ore per 12 dovrebbero essere sufficienti e messe in carica di notte

          Michael

          1 novembre 19 in 18:11

  26. Ciao. Mi è piaciuta molto la macchina da caffè Appia II 1 Gr S.. Ma dopo una discussione con il gestore, mi sono reso conto che era necessario disporre di un sistema di approvvigionamento idrico, non sarebbe stato possibile riempire il serbatoio con acqua utilizzando il metodo di riempimento. Purtroppo non ho la possibilità di collegare la macchina del caffè alla rete idrica e, secondo il responsabile commerciale, gettare il tubo nella bottiglia non è la decisione giusta. Come essere?

    gennaio

    24 giu 19 in 22:30

    • Sì, non c'è il serbatoio. Vedo solo 2 opzioni:
      1. Fai un collegamento alla bottiglia, qui puoi a) mettere la bottiglia sopra l'auto, b) lanciare una piccola pompa-pompa nel contenitore esterno, ma non ti dico implementazioni specifiche, ho appena sentito che fallo.
      2. Guarda altri modelli.

      gennaio

      25 giu 19 in 08:59

  27. Ciao. che dire della macchina espresso Nuova Simonelli Appia II S 2Gr Trends, con le stesse caratteristiche? cos'è questo modello? Non riesco a trovare informazioni su di lei da nessuna parte. Grazie

    bogdan

    13 ottobre 19 c 09:43

    • Non so cosa sia la modifica di Trends. Il loro sito ufficiale è anche. C'è il sospetto che i venditori abbiano semplicemente inventato Trends, ma questo non è certo.

      gennaio

      15 ottobre 19 c 12:22

  28. Grazie

    bogdan

    15 ottobre 19 c 20:20

  29. Jan, per favore dicci perché questa particolare macchina da caffè non può funzionare da una bottiglia d'acqua con una pompa rotativa come in altre marche di macchine da caffè? Altre auto funzionano bene senza componenti aggiuntivi diversi, ma non è così?

    Andrea

    28 ottobre 19 c 17:24

    • Appia non può? Non ho esperienza personale con le bottiglie.

      gennaio

      28 ottobre 19 c 17:52

      • Bene, hai scritto sopra che devi alzare la bottiglia o pompare la pressione nella bottiglia con qualcosa. È in qualche modo incomprensibile. E i gestori sono tutti d'accordo sul fatto che sia necessario acquistare una pompa aggiuntiva. E quando viene chiesto perché, dicono che il produttore ha detto loro così.

        Andrea

        28 ottobre 19 c 17:59

        • Andrea,
          la macchina sarà alimentata da una bottiglia. Ma la risorsa della pompa sarà inferiore rispetto a se la bottiglia fosse posizionata sul tavolo e ancora meno se la macchina fosse collegata alla rete idrica.
          Eppure sono per una bottiglia di acqua pulita

          Michael

          1 novembre 19 in 18:15

  30. Jan, grazie, ottimo articolo! L'ho letto con molto interesse, anche se da circa due anni utilizziamo Appia II 1 Gr V nella nostra caffetteria. Voglio condividere la mia esperienza nell'utilizzo di questa macchina.

    L'ho preso da un rivenditore autorizzato. Innanzitutto, voglio dire che l'auto giustifica pienamente il suo costo. Da quasi due anni di funzionamento non ci sono mai stati problemi (consiglio vivamente di utilizzare un addolcitore per lavorare con una macchina da caffè, altrimenti potrebbero volare le resistenze). Il caffè risulta ottimo, io personalmente però non lo preparo, il personale è ancora impegnato in questo, ma non c'è mai stato un cliente insoddisfatto. Nei modelli più economici che abbiamo utilizzato in precedenza, il caffè, anche preparato da un barista molto esperto, potrebbe risultare amaro o eccessivamente cotto. Con Appia, questo non è mai stato notato.

    In secondo luogo, il design. Niente di speciale, ma la macchina sembra molto elegante, si adatta ai nostri interni in colori scuri come una persona cara. Occupa poco spazio (anche se non abbiamo una versione Compact). Ho visto un modello a tre gruppi dei colleghi: sì, c'è un apparato enorme e un gruppo sembra piccolo e in realtà occupa un po' di spazio sul bancone. A proposito, ciò che è interessante, per due anni di funzionamento, non è stato cancellato un solo pulsante sul pannello di controllo. Ci sono piccoli graffi sulla custodia da un portafiltro, una brocca, ecc., Ma in generale, la presentazione dell'attrezzatura è completamente conservata, il che indica l'alta qualità dei materiali.

    In base alla progettazione, è difficile per me dire qualcosa, non sono un esperto, noterò solo che tutti i controlli sono situati in una posizione molto comoda. Non devi sederti o girare la testa per vedere o premere qualcosa, ecc.

    Secondo me un modello quasi perfetto. Posso consigliare assolutamente a tutti.

    Michael

    19 gennaio 20 in 14:39

  31. Buon pomeriggio. grazie per la recensione.

    E se tra le simili Nuova Simonelli Appia II 1 gr Semi macchine da caffè funzionano senza acqua corrente.
    e come in generale in queste macchine con un controllo per la mancanza d'acqua.

    Interessato alla gamma di 50-120 tr, per la casa, ovvero non sono necessari super volumi d'acqua.

    Su Internet, scrivono che puoi semplicemente collegarti a una bottiglia d'acqua + verda per drenare, ma in qualche modo non sembra tutto molto buono.

    Come, ad esempio, fatto nel gruppo La Marzocco GS3 AV (Automatico) 1: c'è un serbatoio dell'acqua e può essere scaricato dal pozzetto.

    Grazie!!

    Igor

    4 aprile 20 in 19:00

    • Analogo diretto del riempitivo - NS Musica. Se la memoria mi serve, non controllano affatto. Bene, cioè, quando non c'è acqua, si ferma, ovviamente. E potrebbe esserci un errore su questo argomento. In generale, le persone usano le bottiglie con loro, sì, è solo che la bottiglia non deve essere impostata molto in basso in modo che la pompa possa stringere, è meglio almeno a filo con la macchina.
      In generale per la casa si possono prendere NS Oscar 2 e un kit per revisione - OPV, volendo, il pressostato sirai. cucinare non sarà peggio.

      gennaio

      6 aprile 20 in 11:44

      • Grazie!!

        Igor

        6 aprile 20 in 13:28

  32. Buon pomeriggio. Vorrei sapere se puoi aiutarmi su simonelli apia2 un gruppo ha smesso di funzionare, non dirmi cosa si può fare. Grazie in anticipo

    Rizvan

    28, 20 maggio ca 15:16

    • È impossibile aiutarti in questo modo.

      Chiama il caposquadra o portalo in servizio.

      gennaio

      29, 20 maggio ca 17:03

  33. Jan, buon pomeriggio! Volevo sapere quanto ti piace la vita della Nuova Simonelli Appia. Guardo da vicino un corno, costa i suoi soldi, o è meglio guardare qualcos'altro per quel tipo di soldi e consigliargli un macinacaffè (voglio prendere un macinacaffè universale, per una caffettiera, turchi , se non è difficile) perché ho fatto una domanda l'articolo è eccellente né su cosa lamentarsi, ma il produttore ha rimosso questo modello dalla produzione, è uscito aggiornato con il modello Life. Vorrei vedere articoli di modelli top di altre marche a un prezzo ragionevole, come Nuova Simonelli Appia II (non so Life). Lo prendo a casa, esce da qualche parte 10 tazze al giorno e se vengono gli ospiti, quindi in generale)

    Kantemir

    5 gennaio 21 in 10:27

    • Non ho visto l'Appia life, non so in cosa differisca dalla solita appia, quindi non posso giustificare i pagamenti aggiuntivi di circa +30mila rispetto al solito one-group della seconda appia. Sono abbastanza sicuro che non ne valga la pena, solo un aumento del prezzo mascherato da upgrade.
      Perché portarne uno a casa comunque? Bene, subito dopo il pipistrello - Elizabeth ha una doppia caldaia o ranchilio Sylvia pro, anche una stanza con 2 caldaie. Per la casa, penso che una doppia caldaia con un pid sia meglio di uno scambiatore di calore, che è anche più costoso. Per che cosa?
      Macinacaffè casalinghi budget in crescita: Eureka Mignon, Fiorenzato F64, Niche Zero, se parliamo di nuovi. I primi due hanno recensioni.

      gennaio

      5 gennaio 21 in 18:42

      • Mi è piaciuto, ma per quanto riguarda i pezzi di ricambio affidabili? lascio comunque le opzioni che fanno bene alla casa, non ho scelto nessun macinacaffè, non capisco quale sia meglio prendere, Nicchia Zero in qualche modo capito con difetti.

        Kantemir

        12 gennaio 21 in 17:35

        • Silvia è molto brava in termini di affidabilità. In effetti, pezzi di ricambio di un veicolo commerciale a tutti gli effetti.
          La nicchia Zero in generale è ora citata come quasi una delle migliori per la casa, di quali carenze hai sentito parlare?
          In generale, penso che Eureka Mignon sia sufficiente per la casa? ma se c'è un'opportunità per comprare Nish, allora è fuoco.

          gennaio

          15 gen 21 a 13:06

  34. Buona giornata! Ho una bancarella ... Molto spesso i clienti sono interessati a una bevanda come l'Irish whisky coffee ... Esistono macchine da caffè con questa funzione? Grazie

    Anna

    11 set 21 c 23:16

    • Ovviamente no.
      Anche se, non so cosa intendano esattamente gli acquirenti, ma la composizione canonica dell'Irish Coffee è la seguente:
      Caffè nero caldo - 80 ml (4 parti)
      Whisky Irlandese - 40 ml (2 parti)
      Zucchero di canna - 1 cucchiaino
      Panna montata - 30 ml (1½ parti)

      gennaio

      13 set 21 c 17:07

  35. Yana buon pomeriggio!
    Sto cercando un'opzione per la casa e ho considerato Musica e Oscar 2.
    Dopo aver studiato attentamente i commenti, mi sono reso conto che erano vibrazionali, sebbene non avessi trovato questi dati sul sito Web del produttore.

    Per molto tempo ho sognato un'opzione in cui sarà possibile fare il caffè a casa come in un bar.
    1. Muzyka e Oscar 2 non daranno lo stesso gusto di apia e il budget è notevolmente diverso. Ho trovato la musica 72 e 120 appia più convenienti per 1 gruppo.
    2. Quindi solo una pompa rotativa?
    3. Hai scritto di Sakko aulika focus: è un'opzione degna per la casa e avrà un buon sapore, non come in un bar, ma non male?

    Capisco che i corsi da barista sono obbligatori, non ho seguito nessuna formazione, ma studio molto su questo argomento.

    Grazie per la recensione e le spiegazioni disponibili.
    P.S. Mi piace particolarmente il cappuccino con latte di cocco.

    Leonid

    17 novembre 21 a 23:51

    • 1. Entrambi daranno, ma contano subito la musica, e l'Oscar dovrà essere finito con un file - almeno metti l'OPV (o regolalo, se proviene dalla fabbrica, potrebbe essere) ed è molto auspicabile sostituire i getti del circuito idraulico con getti. Se lo finisci, sarà lo stesso, ma se non lo tagli, sarà difficile. Molto difficile.
      2. Ma questo non è necessario.
      3. ehm. per Casa? Non potevo scriverlo. La macchina più vicina alla caffetteria è Yura .

      Per 120 home, al posto dell'appia (cosa per la sua casa?), dovreste preferire Lelit 92 o ranchilio silvia pro - questi sono i clacson a due caldaie - ideali sia per l'espresso che per il latte.

      gennaio

      19 novembre 21 a 11:20

      • Molte grazie!
        le cercherò.

        Leonid

        19 novembre 21 a 11:23