Il San Francisco Chronicle assume lo scrittore e conduttore del podcast 'Racist Sandwich' Soleil Ho come nuovo critico gastronomico

Il Che Fico a tema italiano è una delle nuove stelle calde nella solida scena culinaria di San Francisco. (Nick Otto per TEQUILA)

DiTim Carman 5 dicembre 2018 DiTim Carman 5 dicembre 2018

Soleil Ho, scrittore e podcaster di cibo americano vietnamita che ha esplorato questioni come appropriazione culturale , bro cultura e corsa , sarà il prossimo critico gastronomico del San Francisco Chronicle, il il giornale ha annunciato mercoledì .

Ho sostituirà Michael Bauer, il venerabile del Chronicle però a volte controverso critico che in pensione dopo 32 anni di lavoro . L'editore di Ho si aspetta che scuota non solo il tipo di ristoranti in esame, ma anche il modo in cui vengono recensiti.



Paolo Lucchesi, caporedattore senior del Chronicle per lo stile di vita, che include la copertura del cibo, ha affermato che i redattori del giornale volevano vedere come potremmo spingere in avanti il ​​genere, il che spiega, in parte, perché hanno selezionato uno scrittore che copre il cibo attraverso la lente della cultura, razza e genere invece di qualcuno già impiegato come critico gastronomico.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Avevamo così tanti ottimi candidati e penso che lei abbia questa combinazione senza precedenti. È una grande scrittrice, di per sé, ha detto Lucchesi durante un'intervista telefonica con The Post. È già una critica culturale. Ha già cambiato il giornalismo alimentare in tanti modi in America, e sono entusiasta di vedere come continuerà a farlo.

Siamo arrivati ​​a un bivio per la critica alimentare?

Ho prevede di iniziare al Chronicle a metà gennaio. Porta una vasta esperienza nel lavoro nonostante la sua relativa giovinezza. All'età di 31 anni, è una chef qualificata che ha lavorato nei ristoranti di New Orleans e South Minneapolis; scrittore freelance per varie testate (tra cui Bitch Media, The New Yorker e GQ); coautore di Pasto , una graphic novel su tutoraggio culinario, romanticismo queer e mangiare insetti; e co-conduttore dell'influente Panino razzista podcast. In quest'ultimo ruolo, Ho ha trascorso molto tempo a San Francisco, esplorando la sua variegata e leggendaria scena di ristoranti.

Sembra una scena davvero polarizzata, che è qualcosa in cui voglio davvero scavare. Ci sono i [ristoranti] che l'organizzazione Michelin noterebbe e a cui effettivamente assegnerebbe le stelle. Poi ci sono quelli a cui molte persone che hanno soldi semplicemente non andrebbero, ha detto Ho a TEQUILA.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Poi c'è l'intero problema con la disparità di ricchezza e come si manifesta nel mondo della ristorazione. Dove vanno a mangiare i lavapiatti rispetto ai tecnici? Ci sono posti che servono tutte quelle classi di persone, ma solo una di queste categorie viene effettivamente notata dai critici gastronomici. Spero di espandere un po' quella portata, ha aggiunto.

Nato a Chicago, Ho è cresciuto a New York City e ha vissuto in Iowa, New Orleans, Portland e Puerto Vallarta, in Messico. Ora vive a Minneapolis, che ha intenzione di lasciare dopo le vacanze. Quando assume il ruolo di critica al Chronicle, Ho non ha intenzione di indossare parrucche e andare sotto mentite spoglie per recensire ristoranti, ma ha intenzione di aderire al codici ed etica dell'Associazione Giornalisti Alimentari.

schiuma di caffè 5 lettere

Anthony Bourdain è stato il migliore amico che non ho mai avuto

Allo stesso tempo, Ho ha affermato che l'anonimato ha tradizionalmente favorito i ristoranti con un budget elevato rispetto ai luoghi a conduzione familiare. Mantenere le sue foto su Internet tenderà quindi a livellare il campo di gioco per tutti gli stabilimenti.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

È interessante perché sono una millenaria, ed è un po' troppo tardi per qualsiasi idea di anonimato, ha detto ridendo. Ti aspetteresti che i ristoranti di fascia alta o guidati da chef abbiano le foto dei critici già sul frigorifero walk-in, ma il ristorante medio dove non hanno un budget enorme per le pubbliche relazioni, non hanno occhi su questo genere di cose. Possono semplicemente cercarmi su Google non appena ne vengono a conoscenza. Non devono indagare troppo.

Ho prevede di utilizzare la sua piattaforma presso il Chronicle per recensire i ristoranti da una varietà di prospettive. Vuole usare una recensione di un ristorante per parlare di sviluppo urbano, per parlare di razza, per parlare di disparità di ricchezza e crisi abitative, tutte queste cose più grandi, ha detto. Non ho intenzione di essere super didattico al riguardo, ma ci sono modi per scrivere una recensione di un ristorante riconoscendo che queste cose sono importanti.

Jonathan Gold ha fatto più che criticare la scena gastronomica di Los Angeles. Lo ha definito.

Ma il suo nuovo lavoro significherà la fine di Racist Sandwich?

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Non ne siamo ancora sicuri, disse Ho. Sto parlando con la troupe in questo momento, quindi scopriremo la direzione in cui vogliamo andare. Non lo so. da definire.

Il mese scorso, il Los Angeles Times ha annunciato di aver ingaggiato due critici per sostituire il vincitore del Premio Pulitzer Jonathan Gold, il leggendario critico morto a luglio di cancro al pancreas. Il Times ha scelto Bill Addison, ex critico nazionale di Eater, e Patricia Escárcega, ex critico gastronomico per Phoenix New Times, per coprire la vasta scena dei ristoranti nel sud della California. Il giornale ha anche invitato Peter Meehan, co-fondatore dell'ormai defunta rivista Lucky Peach, ad aiutare a gestire la sezione alimentare, così come Lucas Peterson, autore del libro Colonna del viaggiatore frugale per il New York Times, per ospitare una serie di video sul cibo.

filtro in nylon per caffettiera

Leggi di più Cibo :

Come presidente, George H.W. Bush non ha mai esitato dalla sua linea dura sui broccoli

José Andrés espande il suo lavoro umanitario al confine messicano perché è 'la cosa giusta da fare'

Il sindaco di D.C. dissente la salsa mumbo e le reazioni dicono molto sul volto mutevole di Washington

GiftOutline Articolo regalo Caricamento...