Un vino speciale può cambiare per sempre la tua prospettiva. Qual era la tua bottiglia dell'Epifania?

(iStock)

DiDave McIntyreEditorialista, Cibo 30 aprile 2021 alle 12:00 EDT DiDave McIntyreEditorialista, Cibo 30 aprile 2021 alle 12:00 EDT

Qual è stato il tuo vino dell'Epifania?

Abbiamo tutti avuto questi momenti: un romanzo ispira un amore permanente per la letteratura. Una registrazione ci spinge ad esplorare un nuovo genere di musica. Un dipinto ti affascina per soffermarti fino alla chiusura del museo, per vederlo sotto una luce diversa e senza folle che ti blocchino la vista. Un boccone di cibo in un bar durante una vacanza all'estero accende la tua curiosità su un nuovo mondo di sapori. Un sorso di vino sembra unire magicamente sole e terra in un elisir che apre un portale a nuove sensazioni ed emozioni.



Diventa 'verde' con il tuo vino: scegli lattine o scatole, bevi locale e considera le pratiche agricole

Per lo scrittore di vini britannico Steven Spurrier, l'epifania arrivò la vigilia di Natale del 1954, quando aveva 13 anni. Spurrier, morto a marzo all'età di 79 anni, organizzò la degustazione del Giudizio di Parigi nel 1976 che dimostrò che i vini della California potevano essere orgogliosi tra i migliori della Francia . Come ha raccontato nelle sue memorie, Una vita nel vino , suo nonno gli ha regalato un bicchiere di Cockburn's Port, annata 1908. Il vino era davvero straordinario, e l'impressione che ha lasciato è durata una vita. Non descrive altrimenti quell'impressione, che era ovviamente abbastanza personale: non c'è bisogno di descrizioni fantasiose di aromi di frutta e spezie.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Quello era il mio momento damasceno, scriveva Spurrier, il momento in cui il seme della mia vita era saldamente piantato nel vino.

La mia strada per Damasco era più Birkenstock che Downton Abbey. Durante una vacanza con mia moglie nella Bay Area nell'agosto 1988, alcuni amici ci portarono nella Napa Valley. Abbiamo fatto un giro della Robert Mondavi Winery e dei panini alla Oakville Grocery sull'erba di fronte a Inglenook prima di visitare quella proprietà storica, allora di proprietà del conglomerato di bevande Heublein. (Ora è di proprietà del regista Francis Ford Coppola.) Abbiamo concluso la nostra giornata a Silver Oak, che presto sarebbe esplosa sulla scena come una delle prime aziende vinicole cult di Napa.

Quell'esperienza non riguardava solo il vino, ma anche vedere dove viene prodotto e incontrare le persone che lo producono. Quando siamo tornati a casa nell'area di Washington, abbiamo iniziato a frequentare enoteche e a visitare cantine locali proprio mentre Virginia e Maryland stavano iniziando la loro impressionante crescita nel vino di qualità. Partecipare a quel viaggio fin dall'inizio ha contribuito a plasmare la mia prospettiva e i miei scritti. Ho difeso i vini locali e ho esortato i lettori a esplorare il vino da queste parti, ovunque si trovi. Ma per me, tutto è iniziato nella Napa Valley.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Per ascoltare altre storie sui vini che hanno cambiato la vita delle persone, ho lanciato una query sui social media. Diverse persone hanno menzionato Boone's Farm, che ho preso come risposte poco serie. Ecco alcuni degli altri.

Bill Curtis, chef/proprietario di Tastings of Charlottesville in Virginia, ricorda che nel 1971 acquistò una bottiglia di Kallstadter Saumagen Riesling Spätlese da Weingut Koehler-Ruprecht per confrontarla con Blue Nun, l'onnipresente e innocuo vino tedesco che andava di moda all'epoca . Il Kallstadter costava 10 centesimi in meno e 10 rocce più vicino al sole, dice. Il mio percorso nelle degustazioni comparate di vino è diventato quell'auto su un cavo, la mia vita quella clessidra incollata al tavolo, aggiunge, citando il testo della canzone di Anna Nalick Respirare (2:00).

Kimberly Charles stava studiando storia alla Georgetown University nel 1984 con il sogno di una carriera nella diplomazia mondiale. Mentre lavorava part-time presso l'enoteca dell'hotel Sheraton Carlton a D.C., ha assaggiato uno Château Calon-Ségur del 1982, un vino di punta della denominazione Saint-Estèphe di Bordeaux da quello che presto sarebbe stato considerato un'annata del secolo.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Ho realizzato l'effetto 3D del vino passato e presente e ho deciso di unirmi al business del vino, non al Foreign Service, dice. Ora con sede a San Francisco, Charles guida la sua società di pubbliche relazioni, Charles Communications Associates, specializzata nella rappresentazione di aziende vinicole.

Zora Margolis di Edgecomb, nel Maine, ricorda un'azienda vinicola Leap Winery Petite Sirah di Napa Valley del 1973 che ha provato alla French Laundry, prima che fosse acquistata da Thomas Keller e trasformata in uno dei ristoranti più iconici del paese.

I nuovi wine club danno alla diversità e all'inclusione la stessa attenzione di ciò che c'è in bottiglia

Fino a quel momento, eravamo stati bevitori di Gallo Hearty Burgundy, e per me il Stags' Leap è stato un calcio in mezzo agli occhi, dice. Quando siamo tornati a casa a Los Angeles, sono uscito immediatamente e ho comprato un caso - penso che fosse $ 3,50 a bottiglia - e mi sono iscritto alla Guida del Connoisseur to California Wine. L'annata 2017 della petite sirah costa circa $ 26 ed è ancora considerata da molti tra le migliori di quella varietà.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Sono storie di vini che hanno trasformato le nostre prospettive e persino alterato il corso della nostra vita. Nel corso degli anni, se saremo fortunati, sperimenteremo vini simili che risuonano per la loro qualità, la loro storia o l'occasione, preferibilmente tutti e tre. Ho scritto di diversi in questa rubrica, tra cui un madeira vintato durante la vita di Thomas Jefferson e uno champagne Bollinger prodotto da donne e bambini nel 1914 dopo che i loro mariti, padri e fratelli erano partiti per la guerra.

I vini risuoneranno con te non solo perché sono buoni, ma perché catturano il momento e il tuo umore. Stai sempre all'erta. Ogni bicchiere racchiude una potenziale rivelazione.

Quindi chiedo di nuovo: qual è stato il tuo vino dell'Epifania?

Altro dal cibo:

20 idee per aiutarti a diventare green in cucina

Ghisa normale e smaltata: come si confrontano per la cottura e la pulizia

Riduci gli sprechi e aumenta il sapore con ricette che utilizzano l'intera verdura

CommentoCommenti GiftOutline Articolo regalo Caricamento...