La sorpresa dentro una pera asiatica

PONTE NATURALE, Va.

Virginia Gold non è un normale frutteto. Qui, su una spettacolare e verdeggiante collina a sud di Lexington, all'ombra sia della Blue Ridge che delle Allegany Mountains, YoungSuk Estabrook crea nuove varietà di pere asiatiche.

A dicembre, la coreana Estabrook ha in programma di vendere per la prima volta una cultivar di forma ovale, arancione brillante, croccante e dolce che ha chiamato Winter Gold, che ha impiegato più di 10 anni per ibridarsi. Dopo il raccolto, prevede di lasciarlo addolcire, in celle frigorifere, per un mese. Per tutta la stagione del raccolto, che è iniziata a metà agosto e continua fino all'autunno, 14 tipi di pere asiatiche sono in vendita presso Virginia Gold Orchard o per posta (vedi riquadro all'interno).



Alcuni sono dolci. Alcuni sono acidi. I sapori vanno dal sottile all'inaspettato. La scorsa stagione, una varietà aveva un sapore straordinariamente simile alla gomma da masticare. Ma non cercare Seuri - la pera al gusto di gomma - nel capannone per l'imballaggio delle vendite del frutteto. È lì che Estabrook offre ai visitatori campioni del suo lavoro. 'Non era all'altezza dei miei standard di sapore, quindi l'ho ridotto', dice senza un accenno di rimorso.

che percentuale di acqua c'è in un cetriolo?

La maggior parte dei 4.000 peri asiatici allevati a traliccio presso Virginia Gold sono cultivar standardizzate e testate nel tempo che sono state sviluppate in Cina, Giappone o Corea. L'eccezione è la 'riga nove' in cui Estabrook coltiva 25 varietà con nomi diversi per i test e l'ibridazione.

'Abbiamo qualcosa di speciale qui, qualcosa che altre fattorie non hanno', dice Estabrook durante una passeggiata lungo la fila nove, dove i suoi ultimi frutti stanno raggiungendo la maturità. 'Devi essere diverso per competere con altri frutteti.'

Per un momento, dimentica le pere Anjou, Comice e Bosc. La pera asiatica, Pyrus serotina, nota anche come pera cinese o pera mela, è un frutto del tutto diverso.

Si ritiene che tutte le pere abbiano una parentela comune dal portainnesto originario della Cina occidentale. Ma secoli fa, gli alberi che sono stati portati verso ovest nei paesi europei sono cambiati nel corso degli anni e hanno prodotto frutti con una consistenza e un sapore come la comune pera Bartlett.

Il ceppo di pere che si è fatto strada verso est attraverso la Cina e infine in Giappone e Corea ha continuato a dare frutti che hanno più in comune con la mela per forma e consistenza. A differenza delle eurocugine, le pere asiatiche si consumano quando la polpa è soda e croccante. Possono pesare ovunque da quattro once a due libbre o più. Le pere asiatiche si dividono grosso modo in tre gruppi: frutti rotondi con buccia da verde a gialla, frutti rotondi con buccia screziata color bronzo e frutti a forma di pera con buccia verde. Il sapore è leggermente floreale con sentori di mela e melone. I lavoratori delle ferrovie cinesi nel 1850 portarono i semi di pera asiatica in California, dove sono fioriti in selezionati boschetti nella parte settentrionale dello stato. Più di 25 tipi sono coltivati ​​commercialmente in questo paese. La varietà più conosciuta è la 20th Century rotonda e dalla buccia gialla. Nijisseki è anche la pera più popolare coltivata in Giappone, dove vengono confezionati esemplari perfetti per fare regali.

Nel 1976, YoungSuk Jung lavorava come segretaria a Seoul. Non aveva alcun interesse per i frutteti, ma amava una buona pera asiatica. 'Per noi erano molto speciali e costosi', dice. Nativo di Boston, Paul Estabrook, lavorava come ingegnere sul campo in un progetto idroelettrico in Corea. È lì che ha assaggiato la sua prima pera asiatica.

'Era grande, dolce e succoso', dice, 'non il Bartlett con cui sono cresciuto'.

In breve, si sono incontrati, sposati, hanno avuto due figli e alla fine si sono stabiliti in una fattoria di 116 acri nel New Hampshire, dove hanno piantato più di 500 peri asiatici.

Ma dopo un paio d'anni si resero conto che era stato fatto un errore di calcolo. La stagione di crescita delle pere asiatiche è stata troppo breve nel New England. Dovevano dirigersi a sud.

Nel 1990 acquistarono 114 acri nella Shenandoah Valley meridionale e subito dopo trasferirono i 500 alberi, impacchettati nella segatura umida, nella loro nuova casa ai piedi delle colline. 'Non lo faremo mai più', dice YoungSuk Estabrook scuotendo la testa.

Tutti i loro alberi originali sono stati successivamente vittime di infezioni batteriche e peronospora. Ed è stato allora che la coppia ha deciso che il loro obiettivo finale era quello di sviluppare varietà di pere resistenti alle malattie e più adatte alle condizioni di crescita in Virginia. Hanno anche deciso di creare sapori di pera caratteristici che potrebbero chiamare propri.

cappuccino nella macchina del caffè

L'ibridazione o l'incrocio delle piante riguarda le fioriture, almeno all'inizio. Poi, è tutta una questione di pazienza.

In Virginia, le pere asiatiche fioriscono ad aprile, a seconda della varietà. Ci sono centinaia di varietà che crescono in tutto il mondo. Un appassionato di ibridi può mescolare e abbinare a piacimento.

Quando i fiori si aprono, Estabrook deve agire rapidamente. Tra le 7:00 e le 8:00, prima che le api si muovano, usa un sottile pennello da artista in pelo di cammello per trasferire il polline dal fiore di una varietà consolidata a un altro. Un sacchetto di plastica copre ogni fioritura fino a quando non si forma il frutto infantile. Ogni impollinazione incrociata viene registrata, a mano, in un taccuino con informazioni sul portinnesto, storia della malattia e capacità di produzione. Seleziona per incrociare varietà con geni dominanti associati a resistenza alle malattie, crescita vigorosa e buon gusto.

Alla fine dell'estate e all'inizio dell'autunno, raccoglie i singoli frutti dai suoi alberi sperimentali. Dopo averli assaggiati per il sapore, salva i semi. Sono i semi che cerca. Centinaia sono piantati in file in un vivaio di piantine.

In un periodo di anni, la selezione naturale uccide oltre il 90% dei nuovi alberelli. Quando Estabrook sente che il momento è giusto, i giovani alberi più resistenti con le foglie più grandi vengono innestati su un ceppo di pere stabilito. Dopo altri sette anni, gli alberi portano i nuovi frutti. Ma non tutti hanno successo: dolci e deliziosi.

Per una degustazione informale, Estabrook sceglie due nuove pere senza nome dalla nona fila sperimentale. Ciascuno viene lavato per rimuovere una polvere di argilla che scoraggia gli insetti.

'Spero solo che non sia sdolcinato', dice Estabrook mentre taglia il primo. Poi, 'Uhm. Dolce.' Il secondo concorrente riceve immediatamente un pollice in giù per le sue piccole dimensioni, il colore marrone scuro e il sapore che ricorda la pastella dei pancake. Estabrook dice solo: 'Non va bene'.

Paul Estabrook ritiene che sia urgente produrre pere uniche il prima possibile.

'Quando ci siamo trasferiti qui nel 1990, una delle cose fondamentali era che nessun coltivatore pensava nemmeno alle pere asiatiche. Abbiamo avuto il mercato tutto per noi,' dice Estabrook. 'Ma tra cinque anni, forse, molti altri agricoltori avranno frutteti di pere asiatici. Dobbiamo essere una testa sopra gli altri.'

macchine da caffè jura

Estabrook è d'accordo con suo marito che l'ibridazione pagherà. A tal fine, la coppia ha costruito una nuova serra per le piantine. Ma ha qualche riserva su un futuro legato a un frutto non comune.

'Se me lo chiedessi, non lo rifarei. È troppo scoraggiante. Arriva un uragano e tutti i frutti cadono. Gli uccelli. Gli insetti. La malattia', dice. 'Ma sono felice di avere questo posto meraviglioso e di avere persone che apprezzano la nostra frutta biologica'.

YoungSuk Estabrook con una collezione di pere asiatiche stagionali dal suo Virginia Gold Orchard a Natural Bridge, Virginia. Sopra: la varietà Atago.