Oggi, St-Germain; domani, liquore allo zenzero

L'altro giorno stavo esaminando alcuni vecchi file quando mi sono imbattuto in una cartella stampa per Lichido, un liquore lanciato nel 2006, nel periodo in cui ho iniziato a scrivere di liquori. Ricordo solo vagamente il Lichido, una fusione unica dei frutti esotici dell'Asia e dei sapori sofisticati della Francia che era una miscela di cognac, vodka, essenza di litchi e guava e un tocco di succo di pesca bianca.

Questo suona un campanello? All'epoca, l'influente newsletter del settore Spirit Journal gli diede quattro stelle e lo definì audace, elegante e divertente. Quasi sei anni dopo, non ricordo quasi nulla di Lichido, tranne la sua bottiglia rosa e viola e il gusto incredibilmente stucchevole.

Ma non importa. Il sito Web di Lichido è ora defunto e lo spirito sembra essere scomparso dal mercato. Come tanti altri liquori strani che sono stati lanciati con grande clamore e prosperità di pubbliche relazioni.



La faccenda dei liquori è sempre sembrata strana e imprevedibile. Negli anni '80, chi avrebbe potuto immaginare che Jagermeister sarebbe diventato così onnipresente? Da allora, tanti aspiranti magnati dei liquori hanno tentato di duplicare il modello Jagermeister.

Avreste creduto, per esempio, che un liquore ai fiori di sambuco, lanciato meno di un anno dopo Lichido, sarebbe stato un successo? Beh, non si può negare che il liquore ai fiori di sambuco St-Germain sia una delle grandi storie di successo del rinascimento della mixology. Nel 2011, le vendite erano cresciute fino a 77.000 casi, con un totale stimato di oltre 100.000 casi nell'ultimo anno.

Questa settimana, il gigante dei liquori Bacardi ha annunciato che stava acquisendo il marchio dal fondatore Robert Cooper e portando St-Germain a livello globale. Fonti del settore affermano che l'accordo vale più di 100 milioni di dollari.

il caffè trattiene l'acqua

Ora, sono stato spesso critico nei confronti di St-Germain, soprattutto a causa della sua famigerata campagna di marketing iniziale che implicava che i francesi in bicicletta che indossavano i berretti raccogliessero a mano i fiori di sambuco e li portassero alla distilleria in cestini. Nel corso del tempo, però, ho imparato a godermi il prodotto, e di solito è nel mio bar di casa.

Sì, molti burloni hanno iniziato a chiamarlo il ketchup del barista perché per un po' sembrava essere usato in così tante ricette. Ma ormai ha chiaramente preso il suo posto tra i liquori portabandiera del mondo, insieme a Cointreau, Grand Marnier, Benedictine e simili. (Quando mi sono congratulato con Cooper questa settimana per il suo successo, mi ha detto, voglio andare in bicicletta con te un giorno e raccogliere fiori.)

Cooper, che rimarrà campione del marchio St-Germain dopo la vendita, ha avuto un vantaggio nel settore dei liquori: suo padre ha venduto Chambord a Brown-Forman nel 2006 per più di
250 milioni di dollari. Tuttavia, immagino che abbia la stessa conoscenza di chiunque altro sul successo dei liquori. La cosa più importante è avere qualcosa di veramente unico, che non sia mai stato fatto prima. E deve essere fatto con integrità, ha detto Cooper. Quindi devi essere disposto a camminare attraverso i muri per mostrare alle persone quanto questo prodotto sia rilevante. Deve avere applicazioni. In altre parole, i baristi e i consumatori devono voler mescolare i cocktail con il tuo prodotto. Quante bottiglie ci sono su una barra posteriore? Devi urtare una di quelle bottiglie. Che cosa hai intenzione di fare? Bump Tanqueray o Ketel One dalla barra posteriore? Egli ha detto.

Allora qual è la prossima storia di successo del liquore? Prevedo che entrerà nella categoria dei liquori allo zenzero improvvisamente fiorenti. È interessante notare che nel 2008 il fratello di Cooper, John, è stato il primo a lanciare uno spirito allo zenzero di fascia alta, Domaine de Canton, che è ancora il più ampiamente disponibile. Come ha fatto il prodotto di suo fratello, l'altro Domaine de Canton a 56 prove di Cooper ha la solita preziosa narrativa di marketing sull'essere prodotto in piccoli lotti a mano utilizzando una selezione del miglior zenzero vietnamita fresco. Tuttavia, è anche un mixer di buona qualità.

Altre aziende si sono affollate nella categoria dello zenzero, tra cui Art in the Age con il suo Snap e lo spirito allo zenzero di DeKuyper, parte della sua Mixologist Collection.

Secondo me, il miglior liquore allo zenzero è il King's Ginger deliziosamente piccante e formicolio, che ha anche la ricca storia di essere stato creato da Berry Bros. & Rudd di Londra all'inizio del XX secolo per il re Edoardo VII. The King's Ginger è stato lanciato negli Stati Uniti nel 2012. Ciò che lo distingue è la sua maggiore gradazione (82), che conferisce un sapore più intenso ai cocktail.

specchio nero

Come per qualsiasi gusto di liquore, lo zenzero sta ancora cercando la sua applicazione in un cocktail davvero classico. L'ho usato in ricette come il Ginger Rum Toddy e il Joe Riley con buoni risultati. E ho sperimentato insieme alla segale in una variante di Manhattan e in uno strano mix di brandy di mele e genever. Includo entrambe le ricette qui.

E se qualcuno dei liquori allo zenzero sul mercato subirà il successo di St-Germain o subirà il destino di Lichido? Ricontrolla con me tra altri sei anni.

Wilson è l'editore di TableMatters.com . Seguilo su Twitter: @boozecolumnist.