Chi era James Beard, comunque? Un nuovo documentario tenta una risposta.


James Beard nel 1973. (Linda Wheeler/TEQUILA)

In questi giorni, il nome James Beard è indissolubilmente legato alla fondazione che porta il suo nome e ai prestigiosi premi per chef, ristoranti e media che assegna ogni primavera. Ma molto prima che una medaglia fosse appesa al collo del primo vincitore, Beard, morto nel 1985 all'età di 81 anni, era una figura culinaria estremamente influente.

macchina per capsule

Nativo di Portland, Oregon, ha celebrato la cucina dalla fattoria alla tavola decenni prima che il termine diventasse così onnipresente da perdere praticamente ogni significato. Ha ospitato un programma di cucina televisivo nazionale nel 1946, quasi 20 anni prima che Julia Child, che sarebbe diventata una grande amica, recitasse in The French Chef. Ha scritto quasi due dozzine di libri di cucina, insieme a una rubrica di giornali sindacati e innumerevoli articoli di riviste, e ha insegnato a migliaia di studenti a cucinare attraverso lezioni tenute per strada e nella sua casa di città di New York (ora sede di prestigiose cene di chef in visita quattro notti una settimana).

Così tante persone conoscono il nome, ma conoscono l'uomo? Elizabeth Federici, una regista, e la sua amica Kathleen Squires, una scrittrice di cibo e viaggi, hanno pensato che la risposta fosse no, quindi hanno intrapreso un documentario volto a correggere quell'errore e illuminare la carriera e la vita personale di un uomo che alcuni hanno chiamato il preside della cucina americana. Hanno usato filmati d'archivio, fotografie vintage, lettere di Beard ad amici e colleghi e interviste con i suoi amici e colleghi per realizzare James Beard: America's First Foodie. Il documentario sarà presentato in anteprima nazionale su PBS venerdì alle 21:00. come parte della sua serie American Masters, che include anche un nuovo documentario su Jacques Pepin e proiezioni di bis delle puntate precedenti su Child e Alice Waters.



[ Mark Furstenberg di Bread Furst vince il James Beard Award ]

Il film, che ho visto alla conferenza dell'International Association of Culinary Professionals a Louisville, a marzo, non addolcisce le difficoltà di Beard, compreso il fatto che è stato cacciato dal Reed College negli anni '20 per essere gay. Dopo la proiezione ho parlato con Federici e Squires del loro progetto. Di seguito sono riportati estratti della conversazione, modificati per lunghezza e chiarezza.


James Beard è morto nel 1985 all'età di 81 anni. (Dan Wynn/Per gentile concessione della famiglia Wynn e della James Beard Foundation)
Julia Child, James Beard e Edna Lewis. (Dan Wynn/Per gentile concessione della famiglia Wynn e della James Beard Foundation)

Perché pensi che non ci fosse stato un film precedente su Beard?

Federici : Beh, dopo quattro anni, posso dirtelo, è impegnativo fare un film su qualcuno che è morto, specialmente qualcuno che in realtà non aveva molte riprese. Con Julia's American Masters, lei era ancora viva, e Jacques e Alice sono ovviamente ancora vivi. Quindi è più facile quando hai una persona viva e che respira da intervistare.

Quando hai iniziato, c'erano percezioni su di lui che volevi correggere?

Federici : Sì. La gente ha l'impressione che fosse uno snob del cibo. E il fatto è che amava il suo burro di arachidi e la gelatina tanto quanto amava il caviale e il foie gras.

[ La guida ai pasti primaverili 2017 ]

Quali sono stati i tuoi maggiori ostacoli?

Federici : Il fatto che abbia vissuto nove decenni del XX secolo. La sfida era cosa mettiamo e cosa tralasciamo? Volevamo assicurarci che venisse fuori come un essere umano completo e che non fosse solo un pezzo di vanità che gli faceva sembrare che non potesse sbagliare. Non che volessimo diffamarlo, ma volevamo assicurarci che la gente sapesse che aveva i suoi difetti, proprio come tutti gli altri.

caffè ovale

Il produttore Kathleen Squires. (Hernan Rodriguez)
Direttore Elisabetta Federici. (Per gentile concessione di Women in Film Portland)

Hai incluso alcuni argomenti potenzialmente delicati: la gelosia di Julia Child, più quell'episodio di quella che oggi chiameremmo molestie sessuali, di cui parla il grande Jeremiah Tower. Avevi delle riserve su qualcosa di tutto ciò?

scudieri : No, non l'abbiamo fatto. Alcuni degli intervistati erano un po' più della vecchia scuola e all'inizio erano stati un po' riluttanti a parlare della sua vita personale. Ma alla fine hanno condiviso.

play.ru

Con quali messaggi vuoi che il pubblico esca?

scudieri : Che l'attuale scena gastronomica non è iniziata con la Food Network. Risale a pionieri come James Beard, anche se non era il ragazzo più fotogenico o telegenico. Ma qualcuno doveva essere quella persona, qualcuno doveva aprire la strada a Julia Child e Jacques Pepin. Penso che abbia le spalle giganti su cui stanno in piedi così tante persone oggi.

Federici : Era un periodo in cui ci eravamo davvero allontanati dai cibi regionali americani, e ha ricordato alla gente, guarda nel tuo giardino.

scudieri : Voglio solo che alcuni dei miei amici non alimentari smettano di chiedermi, ogni volta che escono i premi, chi è James Beard?